Cecilia Rodriguez, scatta la denuncia: la sorella di Belen coinvolta in una truffa online

Cecilia
Cecilia Rodriguez incinta?

Cecilia Rodriguez coinvolta in una truffa online

Ieri sera Cecilia Rodriguez era nello studio de L’Isola dei Famosi per riabbracciare il fratello Jeremias che la scorsa settimana ha perso al televoto. Qualche ora prima, però, la fidanzata di Ignazio Moser ha realizzato un video su Instagram per mettere in chiaro qualcosa di spiacevole che l’ha coinvolta.

Sembra che qualcuno abbia creato un profilo fake su Instagram a scopo di lucro facendosi passare per la modella argentina. Qualcuno, però, si è accorto dell’inganno è ha contattato la diretta interessata. Ma andiamo nel dettaglio cosa è successo.

Cecilia Rodriguez e altri vip nel mirino di gente che chiede soldi utilizzando profili fake

Nella giornata di ieri Cecilia Rodriguez ha realizzato un videoclip dove si dissocia totalmente dall’account Instagram che ha utilizzato il suo nome. Lo scopo di quest’ultimo era di lucrare sui fan della sorella di Belen chiedendo dei soldi.

Nel dettaglio col nome della fidanzata di Ignazio Moser avrebbe dovuto sborsare almeno 50 euro da un sito specifico, in più grazie al codice promozione Cecilia, gli utenti avevano in regalo una collana. Una news assolutamente falsa al punto che la stessa Rodriguez ha immediatamente denunciato il fatto e avvisando tutti i suoi follower.

La denuncia da parte della sorella minore di Belen Rodriguez

Cecilia Rodriguez non è l’unica dei personaggi della televisione coinvolta in questo tipo di truffe online. Infatti, sfruttando il seguito e la notorietà di personaggi che sono usciti dai reality show o da Uomini e Donne, certi truffatori creano degli account falsi col nome del vip per fare business e vendere i loro prodotti a discapito di coloro che non sanno assolutamente nulla di questo commercio. Ma la sorella minore di Belen ha subito messo in chiaro le cose realizzando una Storia in cui spiega tutta la verità su quanto accaduto. Ecco lo scatto su Instagram:

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!