‘Live, non è la d’Urso’ replica della prima puntata in streaming online

'Live, non è la d'Urso' replica della prima puntata in streaming online
'Live, non è la d'Urso' replica della prima puntata in streaming online

Mercoledì 13 marzo, su Canale 5, ha debuttato il nuovo show di Barbara d’UrsoLive, non è la d’Urso‘. Nella mattinata seguente, i dati degli indici Auditel sono stati più che positivi. La conduttrice partenopea ha stracciato la concorrenza di mamma Rai che ha trasmesso una partita di Champions League e La porta rossa.

È stata una prima puntata davvero interessante, caratterizzata dall’intervento di numerosi ospiti d’eccezione. Da Albano Carrisi a Fabrizio Corona, non sono mancati colpi di scena come una clamorosa gaffe in piena diretta tv!

Ecco cosa è successo nella prima puntata da Barbara d’Urso

L’intervento di Fabrizio Corona è stato abbastanza proficuo per Barbara d’Urso la quale ha ricevuto le scuse che l’ex paparazzo le doveva da anni. Il siciliano è stato al centro di un acceso dibattito ma ha saputo mantenere il controllo della situazione.

Durante la prima puntata di ‘Live, non è la d’Urso‘ si è verificato un evento storico. Albano Carrisi e Loredana Lecciso si sono presentati davanti alle telecamere, per la prima volta, con i loro figli. Parlando della carriera della showgirl bionda, Iva Zanicchi ha fatto una gaffe pronunciando una parolaccia in prima serata.

‘Con quel cu*o può fare quello che vuole’

Ma l’evento che ha destato maggiore scalpore è stato il quasi incidente di Carla Fracci. La donna ha rischiato di farsi del male per colpa di uno scalino. Per fortuna non è successo nulla di tragico ma il video è diventato virale sul web. Infine, non è mancato un evento esclusivo. La d’Urso ha dato voce al fratello di Meghan Markle. Quest’ultimo le ha lanciato un appello straziante.

Dove rivedere ‘Live, non è la d’Urso’ in streaming

Per chi si fosse perso la puntata o volesse rivederla, potrà farlo in due differenti modi. Nel primo caso (completamente gratuito) basterà recarsi su MediasetPlay. Scaricando l’App che porta il medesimo nome, si potrà rivivere l’avventura del 13 marzo anche attraverso un tablet o un cellulare.

Il secondo caso consiste nell’abbonarsi a Infinity. La piattaforma di streaming online contiene un bel po’ di programmi trasmessi sui canali Mediaset inoltre, presenta un catalogo pieno di film e serie tv oltre che di cartoni animati, perfetti per intrattenere i piccolini.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!