Grande bufera su Barbara D’Urso dopo lo show di ieri, ecco il motivo

Non è la d'Urso, Barbara ospita Al Bano e Loredana Lecciso nella prima puntata
Non è la d'Urso, Barbara ospita Al Bano e Loredana Lecciso nella prima puntata

Mamme bioniche

Grande bufera su Barbara D’Urso dopo alcune dichiarazioni dello psichiatra Alessandro Meluzzi circa la possibilità di avere figli in tarda età. E per questo, la decisione di Heather Parisi di diventare madre a 50 anni grazie alla fecondazione assistita è sempre stata oggetto di forti discussioni. Così è stato anche a “Live – Non è la d’Urso” dove gli ospiti in studio hanno espresso opinioni molto contrastanti. Alessandro Meluzzi, psichiatra, si è pronunciato contrario:

“Secondo lei non ci sono soglie di tempo?”.

A difendere Heather, però, è intervenuta Vladimir Luxuria:

“Io penso che la forma peggiore di egoismo sia da parte di chi può avere figli in maniera naturale, ma che pensa che chi non può non abbia questo diritto”.

A questa affermazione Meluzzi ha chiesto:

“Ma a 60 anni è giusto essere madri?”,

e ha risposto senza esitazione Barbara d’Urso:

“Sì va bene anche a 60 anni: se ha la forza perché no”.

Una affermazione che è stata accolta da un forte applauso e dalla riconoscenza di Heather Parisi.

Una Maya in disaccordo

Non solo per le parole di Meluzzi c’è stata una grande bufera su Barbara D’Urso che è andata su tutte le furie anche per le dichiarazioni della conduttrice Veronica Maya. Quest’ultima, dopo aver dato parzialmnete ragione ad Alessando Meluzzi, ha poi chiarito di esser voluta diventare mamma prima dei quarant’anni, senza aiuti da parte della scienza. Questa sua affermazione ha scosso l’ambiente ed ha condotto non solo la Parisi ma anche la D’Urso e Giovanni Ciacci ad avere una sorta di sgomento.

La Russo docet

Se Barbara D’Urso è andata su tutte le furie per le dichiarazioni di Alessandro Meluzzi e di Veronica Maya, ha avuto l’opportunità di ascoltare testimonianze straordinarie dalla bionica Carmen Russo.

Quest’ultima ha deciso di diventare madre, con l’aiuto della fecondazione, superati i 50 anni. Insomma, diventare madri non è un vincolo ma una gioia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!