Da Maria De Filippi finisce in tragedia: dopo il rifiuto l’accoltellamento

Maria De Filippi

Una storia di C’è Posta per Te finisce in tragedia: rifiutato dalla ex accoltella il suo rivale

Una storia andata in onda a C’è Posta per te, il people show di Maria De Filippi, è finita in tragedia. Stiamo parlando di Emanuele Colurcio che era stato rifiutato pubblicamente dall’ex fidanzata Alessia durante una puntata del programma di Canale 5. La ragazza, infatti, non ha voluto assolutamente accettare le scuse del suo ex.

A quel punto quest’ultimo non l’ha presa proprio bene e, dopo la registrazione della storia nella trasmissione di Queen Mary, si era fatto giustizia da solo. In che modo? Accoltellando il nuovo partner della sua ex fiamma.

Dopo essere andato nel people show di Maria De Filippi ha commesso un’assurdità: ora è arrivata la condanna

La vicenda, però, non è accaduta ma nel 2016 nei pressi della zona dei Baretti di Chiaia, a Napoli. La vittima Domenico Di Matteo, era stata pesantemente attaccata con un coltello da Colurcio, che vedeva in lui un rivale in amore. Il ragazzo aveva riportato gravissime lesioni all’altezza dell’addome.

Il giovane che si era recato da Maria De Filippi per chiedere scusa alla sua ex, era stato immediatamente fermato e successivamente condannato in primo e secondo grado a 14 anni. Ma il suo legale aveva presentato ricorso alla Cassazione e la sentenza era stata annullata limitatamente all’aggravante dei motivi abietti e futili.

Nella giornata di mercoledì 13 marzo 2019 invece, la Corte d’Appello del capoluogo campano ha condannato ancora una volta Colurcio, che ora dovrà scontare otto anni di prigione per tentato omicidio premeditato, porto illegale del coltello e atti persecutori sulla ex fidanzata.

L’ultima puntata di C’è Posta per Te

Nel frattempo vi informiamo che sabato 16 marzo 2019 in prima serata su Canale 5 andrà in onda la nona ed ultima puntata di C’è Posta per Te. Stando alle prime anticipazioni in studio ci sarà la star hollywoodiana Giulia Roberts.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!