Dieta per dimagrire in salute: le cose da sapere e gli errori da evitare

Dieta universale per salvare la Terra

Chi intende iniziare una dieta dimagrante si propone di perdere i chili di troppo accumulati nei mesi precedenti. Tuttavia è opportuno precisare che la riduzione delle calorie non va attuata in maniera drastica. Il regime alimentare che ha per scopo il dimagrimento deve quindi essere attuato per un breve periodo di tempo. In ogni caso prima di iniziare qualsiasi tipo di dieta bisogna sempre rivolgersi al proprio medico o a un esperto, ad esempio un nutrizionista, che potrà proporci uno schema alimentare ad hoc per le nostre esigenze.

Dieta dimagrante: gli errori da evitare

Una dieta drastica aiuta ad ottenere dei risultati nel breve periodo. Tuttavia se non si inserisce nel quadro di un regime alimentare equilibrato che comprenda nelle giuste proporzioni i nutrienti fondamentali per la  salute, una volta tornati alle solite abitudini alimentari, riacquisteremo i chili perduti.

Dieta ipocalorica: definizione del quantitativo calorico

Se intendiamo seguire una dieta ipocalorica, il primo passo consiste nel definire la quantità di calorie da consumare quotidianamente. Le calorie dovranno quindi essere inferiori rispetto a quelle consumate ogni giorno. Il bilancio energetico di questo tipo ci permette di dimagrire in tempi piuttosto rapidi e al contempo di salvaguardare la salute.

Per definire il quantitativo corretto di calorie da consumare quotidianamente è necessario ripartire correttamente i macronutrenti, ovvero le proteine, i carboidrati e i grassi. In tal senso oltre che dell’apporto calorico in sè va adeguatamente tenuto conto di altre caratteristiche, ad esempio del tipo di attività fisica svolta, se svolgiamo un lavoro d’ufficio che ci obbliga a stare molte ore seduti davanti a un computer o un’attività più dinamica.

Dimagrire: la dieta da sola non basta

La sola dieta però non è sufficiente a farci dimagrire. Per ottenere dei risultati apprezzabili, la dieta dimagrante dovrebbe accompagnarsi alla pratica di una attività fisica. Per la perdita di peso sono indicate le attività aerobiche, che consentono all’organismo di attingere a zuccheri e grassi, ovvero alle riserve energetiche.

Tra le diete che consentono di perdere peso in maniera rapida, ricordiamo la dieta Plank, la Dukan, la Scarsdale, la chetogenica. In questo tipo di diete  tuttavia il rischio di riprendere i chili persi è più alto. La dieta mediterranea viene consigliata come regime alimentare da seguire quotidianamente, in quanto è in grado di prevenire l’obesità e quindi i rischi per la salute che questa condizione comporta.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!