La rivelazione choc di Antonio Cassano a Tiki Taka, ecco di cosa si tratta

Corna di troppo

Nella puntata di ieri di Tiki Taka abbiamo assistito alla rivelazione choc di Antonio Cassano. Ma di cosa si tratta? Nel 2003, durante la finale di Coppa Italia tra Roma e Milan,  Cassano venne espulso per proteste dall’arbitro Rosetti. Per ringraziarlo, Fantantonio lo minacciò rivolgendogli un bel paio di corna.

Tutta l’esperienza alla Roma fu accompagnata da polemiche e insulti. Trascorse gli ultimi mesi da separato in casa dopo avere preso a male parole perfino il presidente Sensi. Insomma tale gesto ora viene ricordato, come ieri, con goliardia anche se, sedici anni fa, il mitico Cassano ci ha sofferto parecchio.

Spalletti non si tocca

Ieri abbiamo assistito alla rivelazione choc di Antonio Cassano circa le famose corna mostrate all’arbitro Rosetti. Non solo momenti di ironia. Infatti, Fantantonio, ha parlato anche di calcio giocato. In collegamento a Tiki Taka, ha preso le difese del tecnico nerazzurro Luciano Spalletti:

“Stanno mettendo in croce Spalletti e non capisco il motivo. Quale allenatore meglio di lui per l’Inter“. Giovedì ha giocato con i ragazzini e in Champions aveva un girone di ferro. Spalletti è un allenatore top, una persona onesta, leale e diretta. Le cose non le manda a dire e qualche volta ti può attaccare al muro. E’ uno con le palle. Perché cambiarlo?”.

Insomma, nel bene o nel male, l’ex talento di Bari vecchia riesce sempre a lasciare il segno.

L’opinione su Icardi

A Tiki Taka, la rivelazione choc di Antonio Cassano, ovvero l’episodio del gesto delle corna nel 2003, ha fatto divertire tutto lo studio. In realtà, però, tornato serio, ha affrontato anche la situazione Icardi, manifestando un’ipotetica soluzione:

“La situazione si può risolvere soltanto se Mauro parla con allenatore e compagni e prende le distanze da ciò che ha detto sua moglie WANDA NARA, è inutile girare intorno al problema”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!