Intervento del manager di Toto Cutugno contro l’Ucraina

toto cutugno

Dopo Al Bano, anche Toto Cutugno è stato bandito dall’Ucraina perchè considerato una “minaccia nazionale” per il popolo ucraino e il governo di Kiev, un terrorista, un problema per la popolazione, un cantante che non ha rispetto per il suo pubblico.

Viktor Romanyuk parlamentare ucraino ha chiesto di vietare l’ingresso del cantante nel paese a causa delle sue scelte ed ideologie politiche che andrebbero a sfavore dell’Ucraina.

Il concerto sarà annullato?

Sabato 23 marzo Toto avrebbe dovuto tenere un concerto piuttosto importante proprio nella capitale dell’Ucraina, tutto questo sta causando non pochi problemi all’artista ed è per questo che il suo manager ha deciso di intervenire per provare a mettere un punto su tutta questa storia.

Il manager ha fatto il suo primo intervento sulla questione in collegamento telefonico a Storie Italiane condotto da Eleonora Daniele ed ha dichiarato che lui e Toto partiranno lo stesso per l’Ucraina, perchè l’artista vuole assolutamente esibirsi.

Risarcimento danni per danno all’immagine

Tra l’altro sono stati venduti ben quattro mila biglietti, il concerto dovrebbe essere svolto nel Palazzo Ucraina ovvero il teatro più grande, è andato sold out e Toto non ha alcuna intenzione di deludere. Ha scelto quindi a proprio rischio e pericolo di raggiungere l’Ucraina e sfidare la sorte a costo di rimanere in aeroporto.

Il manager è in contatto con l’ambasciata italiana a Kiev e secondo i loro accertamenti e controlli non esiste nessuna restrizione all’artista Toto Cutugno, almeno non fino al momento, quindi in aeroporto potrebbero farli tornare indietro come no dato che non c’è alcun visto in merito.

Non esiste nemmeno una lista nera ma la richiesta da parte del deputato di limitare ed impedire l’accesso di Toto in occasione del suo concerto essendo considerato filo-russo, questa sì. Qualora le cose dovessero andare per il verso sbagliato così come Al Bano che ha deciso di chiedere un risarcimento per danni all’Ucraina, anche Cutugno lo farà perché tutta questa storia procura un grave danno all’immagine dell’artista.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!