Grande paura per Toto Cutugno: un uomo ucraino sale sul palco e…

Toto Cutugno
Toto Cutugno colpito da un malore interrompe i concerti

Paura per Toto Cutugno a Kiev: ecco cosa è accaduto 

Momenti di grande paura per Toto Cutugno che si trova all’estero. Nella giornata di ieri il noto cantautore ha tenuto un concerto a Kiev, in Ucraina e sul palco è accaduto un imprevisto. Un uomo si è arrampicato sul palcoscenico è ha raggiunto l’artista italiano. Naturalmente la sicurezza ha immediatamente bloccato il tizio e allontanato dal luogo.

Come riporta l’Ansa, la persona in questione ha stretto solo la mano a Cotugno, quindi non aveva cattive intenzioni. Il tutto è avvenuto mentre quest’ultimo si stava esibendo con il suo cavallo di battaglia, ovvero L’italiano.

L’artista non sta passando un buon periodo, infatti qualche giorno fa come Al Bano è stato considerato altamente pericoloso per la sicurezza dell’Ucraina. Addirittura è stato proposto il veto ad entrare in quel Paese. Per il momento, però, non è accaduto nulla visto che ieri ha cantato davanti quattro mila persone a Kiev.

Toto Cutugno in Ucraina: parla il suo manager 

“Siamo in contatto con l’ambasciata italiana a Kiev e abbiamo avuto informazioni. Non esiste nessuna restrizione all’artista Toto Cutugno.Non sappiamo se ci fanno tornare indietro. Partire si può partire, perché non è previsto nessun visto. Toto non è inserito in una lista nera, ma esiste una richiesta da parte di un deputato del Parlamento ucraino che chiede di limitare ed impedire l’accesso di Toto in occasione del suo concerto, perché considerato filo-russo”,

aveva dichiarato il manager di Toto Cutugno prima del concerto in Ucraina.

Al Bano Carrisi furioso con la decisione dell’Ucraina

È se per il momento Toto Cutugno sembra essere tranquillo sulla vicenda Ucraina, il suo amico è collega Al Bano Carrisi no. Il cantautore di Cellino San Marco ha deciso di prendere dei provvedimenti per farsi togliere dalla cosiddetta lista nera. Riuscirà a farsi valere?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!