Dieta: cibi per dimagrire pancia e fianchi

tumore ovaie test

La pancia e i fianchi rappresentano un punto dolente per le donne, perché i cuscinetti adiposi vanno a depositarsi proprio in questi punti critici. In particolare l’adipe femminile tende a svilupparsi proprio su queste parti anatomiche. Va detto per chiarezza informativa,  che dimagrire proprio in quei punti non è facile, ma non è nemmeno impossibile.

Con l’impegno, la volontà e la determinazione è possibile riuscirci. Inoltre è importante farlo, non solo per tornare in forma, ma anche per preservare la salute, in quanto a lungo andare se il grasso, oltre che su pancia e fianchi, si accumula tra gli organi, potrebbe causare problemi cardiocircolatori.

Dimagrire fianchi e pancia: come fare

Cibi miracolosi che ci permettano di smaltire i grassi non esistono. Per avere la pancia piatta e quindi eliminare il gonfiore addominale, bisogna rivedere e correggere le cattive abitudini. Su queste possiamo intervenire, su alcuni fattori di ordine  costituzionale e ormonale invece i margini di manovra sono molto più risicati.

Cosa mangiare per dimagrire la pancia e i fianchi

Tra gli alimenti da annoverare tra quelli che possono aiutarci a combattere il gonfiore addominale vanno indicati sicuramente i seguenti. E’ però doveroso premettere che nessun alimento ha un potere magico, per cui solo se inserito nell’ambito di una dieta equlibrata può fare effetto.

1) Verdura. E’ utile per il suo apporto di acqua, fibre e vitamina. Tra le più indicate segnaliamo il cavolfiore, ricco di vitamina C e fibre, pochissime la calorie.

2) Frutta. Mele e mandorle. Le prime placano il senso di fame, per cui ci permettono di arrivare a tavola con meno appetito. Oltre al potere saziante,  sono ricche anche di fibre. Le mandorle contengono sali minerali, ad esemlpio magnesio, potassio e rame. In particolare tengono in equilibrio i valori di glucosio nel sangue. In ogni caso però non bisogna eccedere in quanto sono piuttosto caloriche. Bisognerebbe attenersi a un consumo che non superi una dozzina di mandorle al giorno.

3) Carboidrati. Durante la dieta saranno da preferire pane, pasta e riso integrali.

4) Spezie. Sì alla cannella che regola i livelli di zucchero nel sangue evitando i picchi glicemici dopo i pasti. I peperoncini invece contengono la capsaicina che diminuisce i lipidi e stimola la produzione delle cellule grasse immature.

Non dimenticate di bere almeno fino a 2 litri di acqua al giorno in modo da disintossicarvi dal gonfiore e dalle tossine. In questo senso sono indicate le tisane drenanti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!