‘Bido Carrisi ha una cicatrice sull’addome’: Al Bano e Loredana Lecciso raccontano il dramma vussuto anni fa

Al Bano Carrisi si confessa al magazine Grand Hotel

Nel nuovo numero del magazine Gran Hotel, Al Bano Carrisi ha rilasciato una lunga intervista parlando della sua famiglia e in particolare del sestogenito Albano, soprannominato da tutti Bido. Ora il 16enne sta perfettamente ma anni fa ha avuto alcuni problemi d salute che sono stati risolti solo grazie ad un intervento chirurgico.

Al Bano parla dei problemi di salute che ebbe il figlio Bido

Jasmine e Bido Carrisi sono cresciuti. Ad accorgersene sono tutti coloro che li seguono sui social, ma anche i telespettatori di Live Non è la D’Urso dove sono stati ospiti tre settimane fa insieme ai genitori.

I due ragazzi che sono alla soglia della maggiore età somigliano fisicamente moltissimo alla madre, in particolare la 17enne. Oggi Bido scoppia di salute ed è diventato una bellissimo ragazzo. Intervistato da Grand Hotel, il padre Al Bano ha affermato che l’ultimo della famiglia gli somiglia non solo dal punti di vista fisico ma anche di carattere.

“SIAMO MOLTO SIMILI SOPRATTUTTO NEL CARATTERE: TUTTI E DUE AMIAMO LA CASA, LA TERRA, GLI ANIMALI”,

ha detto il cantautore di Cellino San Marco. Stando al racconto di quest’ultimo, dopo la nascita di Albano Junior il bambino ha avuto dei seri problemi di salute. Nello specifico il figlio di Loredana Lecciso aveva delle problematiche al piloro, ovvero la valvola che collega lo stomaco all’intestino. In poche parole rigettava tutto quello che mangiava, quindi non assimilava peso dimagrendo sempre di più. Il Maestro Carrisi ha dichiarato anche questo:

“LO PORTAMMO DI CORSA ALL’OSPEDALE A BARI. I MEDICI FECERO GLI ESAMI, SCOPRIRONO IL PROBLEMA E MI DISSERO CHE L’UNICA SOLUZIONE ERA INTERVENIRE CHIRURGICAMENTE”.

Quindi il cantautore salentino e l’ex soubrette si affidarono ai medici e iniziarono a pregare affinché l’operazione andasse bene. Per fortuna l’intervento riuscì perfettamente e ora Bido è una ragazzo in ottima salute.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)