Dieta, vuoi dimagrire? i cibi a calorie negative possono aiutarti

Alimenti brucia grassi

Esistono degli alimenti che si possono definire a calorie negative. Ogni volta che mangiamo, l’assimilazione e la digestione del cibo richiede da parte del nostro organismo un certo dispendio di energie. Si parla in questo senso di carico energetico, ovvero di termogenesi indotta dalla alimentazione. In natura vi sono però delle fonti alimentari così povere di calorie che ne fanno bruciare all’organismo più di quante ne contengano. Si tratta quindi di un calcolo che torna vantaggioso per chi intende dimagrire.

Dieta per dimagrire: quali sono i cibi a calorie negative

Pe quanto non sia possibile definire in senso assoluto da un punto di vista scientifico quali siano questi cibi, perché vi è da tenere conto di una molteplicità di fattori, esistono degli alimenti che forniscono davvero poche calorie.

1) L’acqua può considerarsi l’alimento per eccellenza a caloria negativa, in quanto non fornsice energia, ma richiede calorie per poter essere assorbita. Discorso analogo può farsi per caffè e tè, che non solo sono alimenti a calorie negative, ma aumentano anche il metabolismo.

2) Tra gli altri cibi a calorie negative rientrano le verdure, in particolare gli asparagi, spinaci, bietole, carote, cavoli, fagiolini, piselli, pomodori e cetrioli. Si tratta di alimenti che hanno un potere calorico ma rientrano comunque tra quelli a calorie negative, in quanto il dispendio energetico per assimilarli è superiore rispetto al livello di calorie che contengono.

3) Per quanto riguarda la frutta, è possibile indicare i frutti di bosco, pompelmo e mele.

4) Cacao amaro. Il cacao, pur essendo un alimento calorico, è ricchissimo di bioflavonoidi. Questi ultimi risultano presenti soprattutto nel cioccolato fondente, che non caso rientra tra gli alimenti indicati in un regime dietetico dimagrante.

5) Peperoni e peperoncino. Hanno poche calorie ed accelerano il metabolismo grazie alla presenza della capsaicina.

In ogni caso una dieta a base di alimenti a calorie negative non può essere seguita per più di 2 volte al mese, in quanto espone l’organismo a un deficit di nutrienti essenziali, quali vitamine, proteine animali e grassi. Prima di intraprenderla è sempre bene chiedere il parere di un nutrizionista per sapere se esistono delle controindicazioni specifiche.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!