Obesità: in Italia quasi un adulto su due è in sovrappeso: i rischi per la salute

Obesità ormone brucia grassi

I dati che arrivano dall’Italian Obesity Barometer Report, realizzata in collaborazione con l’Istat, che fotograno l’obesità nel nostro paese, risultano poco incoraggianti. Da questa indagine risultano in particolare 25 milioni gli italiani che sono in sovrappeso o obesi.

In particolare i chili di troppo colpiscono un italiano maggiorenne su due e un bambino su quattro. Le donne invece sono meno obese rispetto agli uomini. Questa differenza è ancora più marcata tra i bambini e gli adolescenti: il 27,3% dei maschi è in eccesso di peso rispetto al 20,8% delle femmine.

Obesità: le differenze a livello di regione

Non mancano delle differenze anche di natura territoriale. Nel Sud e nelle Isole, obesità e sovrappeso sono maggiormente diffuse. A ciò si aggiunge il problema della sedentarietà. Basti solo pensare che in Campania, Calabria e Sicilia circa il 41% dei giovani non è solito praticare alcuna attività fisica.

Renato Lauro, presidente Ibdo Foundation, spiega che a fronte di questi dati da cui emerge un ritratto poco positivo, l’obesità vada considerata una emergenza sanitaria che riduce sia l’aspettativa che la qualità di vita per gli individui. Inoltre ha anche delle importanti ricadute economiche.

Obesità: i rischi per la salute

Sul sito del Ministero della Salute si legge che l’obesità, una condizione che si caratterizza per un eccessivo accumulo di grasso corporeo, è causa anche di gravi danni per la salute. Tuttavia nella maggior pare dei casi deriva da una dieta eccessivamente calorica e dalla sedentarietà, ovvero dalla mancanza di attività fisica. Si tratta quindi di una condizione che è possibile prevenire.

L’obesità può considerarsi una delle emergenze di salute pubblica a livello mondiale, in quanto è in aumento non soltanto nei Paesi occidentali ma anche in quelli in via di sviluppo, che purtroppo stanno mutuando gli stessi stili alimentari scorretti diffusi in Europa. Numerosi studi hanno dimostrato che l’eccesso di peso aumenta il rischio di sviluppare varie patologie croniche, tra cui quelle cardiovascoari, tumori e diabete mellito di tipo 2.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!