Accuse choc a Johnny Depp: “Ha minacciato di uccidermi”

Johnny Depp

Johnny Depp ha minacciato di morte l’ex moglie Amber Heard. Quanto scriviamo deve ancora trovare verifica, ma la testimonianza dell’attrice sulle liti fa venire i brividi. Nelle carte presentate al tribunale di Los Angeles per difendersi dall’accusa di diffamazione che Depp ha presentato nei suoi confronti è ritratto un quadro terrificante.

Il loro matrimonio è durato 15 mesi, tra il 2015 e il 2016, dunque, nello scorso dicembre, lei ha spedito una lettera al Washington Post spiegando quanti lavori ha perso per aver avanzato denuncia contro le violenze domestiche subite e lui ha controbattuto denunciandola per diffamazione. In questa sequela di eventi, la Heard è tornata davanti al giudice ed ha confessato dettagli inediti.

Johnny Depp “il Mostro”

Stando ai documenti riportati sul settimanale Page 6, Depp assumeva narcotici illegali mischiati a medicinali. Allora lei lo portava dal medico poiché cambiava completamente personalità. In preda ai deliri e manesco, lo chiamava il Mostro, un soprannome che, qualora la versione dei fatti fosse vera, sarebbe calzante. Johnny spesso scordava le sue azioni, chiedeva scusa, prometteva che sarebbe cambiato. E la Heard in più occasioni ci ha creduto, invano.

In particolare si sofferma su due episodi particolarmente violenti: il primo risale al volo preso per Boston nel 2014, quando lui vi salì già ubriaco e iniziò a tirarle la roba. Allora lei cercò di evitare il litigio cambiando posto e allontanandosi. Lui l’ha quindi inseguita, spinta e – alla sua reazione – tirato un calcio alla schiena, facendola cadere per terra. Lo staff di Johnny Depp le ha prestato soccorso, spiegandole che era rimasto sconvolto per una scena d’amore girata il giorno prima con James Franco. Dunque si è chiuso nel bagno ed è svenuto.

Episodi terribili

Il secondo terribile scontro risale invece all’anno seguente. Mentre tornavano in treno da un viaggio in Australia e Malesia, la prese per la gola e Amber Heard ha temuto non si capacitasse che la stava soffocando. Paura tornata poco dopo: nell’attico condiviso a Los Angeles, l’ha trascinata per la casa strappandole i capelli, presa a schiaffi e buttata sul letto.

Le sanguinava il naso, aveva perso il controllo: lei ha tentato una reazione sbraitandogli in faccia che l’avrebbe lasciato e lui allora l’ha minacciata di ucciderla mentre la teneva con la faccia contro il materasso. Scene che potrebbero tranquillamente venire inserite in Paura e delirio a Las Vegas, citando un film cult con Johnny Depp protagonista, che aveva già definito bufale.

Manuel Magarini: Per info & collaborazioni: manuel.magarini@gmail.com