Audrey Chabloz, dichiara: “Soffrivo di bulimia”

Audrey Chabloz

Audrey Chabloz a pochi giorni dall’inizio del Grande Fratello ha sentito la necessità di rivelare alcuni importanti dettagli della sua vita privata. Quattro giorni dopo l’ingresso nella casa più spiata d’Italia ha infatti rivelato di aver sofferto per parecchio tempo di bulimia ed essere riuscita a venirne a capo solamente dopo aver trovato l’amore per se stessa e la propria fisicità.

Ecco come Audrey ha scoperto di soffrire di bulimia

Il disturbo ha avuto inizio con il trasferimento da Aosta ad Ibiza in quanto la giovane ragazza si è trovata a confrontarsi con belle modelle longilinee, come molte ragazze fanno ha fatto parecchi paragoni, forse eccessivi, rispetto il suo aspetto fisico ed è caduta nel baratro.

Aveva un solo obiettivo ovvero somigliare in qualunque modo a quelle modelle, sognava i loro canoni estetici, che spesso sono tra l’altro imposti direttamente dalle passerelle per le quali le ragazze lavorano. Racconta che per lei quella era una vera e propria malattia mentale, che mangiava a volte anche sentendo i morsi della fame, per poi andare a casa e vomitare. Inizialmente non pensava la sua fosse una malattia, poi ha capito che qualcosa non andava ed ha scoperto di essere ossessionata dalla perfezione.

Il momento in cui ha ripreso coscienza e capito di avere toccato il fondo è stato quando si è resa conto che la perfezione non esiste, ha iniziato a fare viaggi e solo quelli la facevano stare davvero bene, poi è arrivata la palestra che la teneva impegnata fisicamente e mentalmente, ha preso chili, ha ricominciato a lavorare ed ha ripreso totalmente in mano la sua vita.

L’appello alle ragazze che soffrono di bulimia

Ad oggi questi racconti sono fondamentali per tutte quelle ragazze che partendo dalle stesse osservazioni arrivano al suo stesso punto di non ritorno. Lei è stata fortunata ma non tutti i casi finiscono allo stesso modo.

Infine Audrey lancia un appello a tutte le ragazze che soffrono di questo disturbo e le invita a chiedere aiuto e a cercare di essere felici perché la vita è troppo bella per lasciarsi sprofondare nel buio.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!