Al Bano Carrisi preoccupato, l’ex di Romina Power lancia l’allarme: ‘siamo in grave pericolo’

Albano Carrisi

Al Bano Carrisi preoccupato per la sua Puglia, ecco cosa è accaduto all’ex di Romina Power

Al Bano Carrisi oltre ad essere un grande cantante che ha fatto la storia della musica italiana è anche un grande coltivatore che sta mandando avanti le sue tenute a Cellino San Marco appartenenti da secoli alla sua famiglia. E proprio riguardo alle sue terre, l’ex di Romina Power ha rilasciato un’intervista al magazine Sono per denunciare il batterio killer che sta devastando il Salento.

Al Bano e l’impegno per la salvaguardia dell’ambiente

Per Al Bano Carrisi, figlio di agricoltori è molto importante salvaguardare l’ambiente. Il cantante di Cellino San Marco da sempre combatte per proteggere i suoi uliveti in particolar modo da quell’orrendo batterio che negli ultimi anni ha colpito le sue terre.

Si chiama Xylella, il Killer che sta ammazzando le terre salentine e di conseguenza i propri frutti. Durante l’intervista fatta al magazine, Carrisi ha spiegato che il batterio è arrivato dalla Costa Rica e man mano si sta espandendo in tutta la Puglia. Secondo l’ex di Romina Power, l’unico modo per evitare una distruzione totale delle coltivazioni sarebbe quello di agire in fretta sul paese.

La terra su cui camminiamo deve essere come la nostra faccia, come il nostro corpo: bisogna accudirla bene. Dalla terra nasce pane per ognuno di noi.

Al Bano Carrisi e la questione Ucraina: le ultime novità sul caso

Circa un mese fa Al Bano Carrisi come tante è stato inscritto nella black list dell’Ucraina considerato secondo il Ministro un pericolo per il paese. Come tutti sanno Carrisi e Romina Power sono molto amati all’estero e li si esibiscono in varie piazze della città.

Negli ultimi giorni il cantante si è presentato all’ambasciata ucraina a Roma e secondo alcune indiscrezioni il tutto pare si sia risolto per la meglio.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!