Massimo Giletti: dopo il divorzio forzato torna in Rai? Lui risponde

Massimo Giletti

Che ne sarà di Massimo Giletti? Non si placano i rumors sul conduttore, che dopo un solo anno potrebbe tornare in Rai, con Fabio Fazio che seguirebbe il percorso opposto. La loro convivenza sarebbe così forzata che pare francamente utopia, anche se ogni scenario va ponderato perché ancora devono arrivare dichiarazioni ufficiali. Per rispondere alle voci sulle trattative interviene il 57enne piemontese, attualmente impegnato su La7 col talk show domenicale Non è L’Arena.

Massimo Giletti: tra la permanenza a La7 e il nuovo approdo in Rai

Come ha spiegato il presidente di rete Urbano Cairo – afferma Massimo Giletti ad AdnKronos – è legato contrattualmente fino al 30 giugno, poi succederà quel che succederà. Nel senso che se nemmeno Cairo lo sa tanto meno lui può prefigurare il proprio futuro.

Per una coincidenza (o almeno così dice lui) si sono incrociati in viale Mazzini poiché hanno la stessa banca, la cui filiale, guarda un po’, è sita nella sede Rai. Probabilmente una pretattica, con tutti gli scongiuri del caso: in passato Giletti ha confessato che dover lasciare la tv pubblica è stata una decisione sofferta, del resto tanti ricordi lo legano.

Urbano Cairo giocherà le sue carte per trattenerlo

Sul suo futuro ha parlato Urbano Cairo, durante la presentazione del palinsesto Rai rivolto al Giro d’Italia. Che preferisce evitare proclami fino a quando non avrà qualcosa di certo da poter annunciare. Intanto Giletti rimarrà con La7 fino al 30 giugno: è bravissimo, sta svolgendo un buonissimo lavoro e professa attaccamento anche a livello personale.

Cairo ha poi fatto i complimenti a Massimo Giletti, con servizi e ospitate in grado di smuovere l’opinione pubblica. Per esempio, ha interpellato Paolo Palumbo, il giovane malato di Sla, sottopostosi allo sciopero della fame come protesta per ricevere la cura sperimentale Brainstorm. Ed è dandogli il diritto di parola che – prosegue Cairo – si sono mosse le acque.

In merito al futuro del giornalista, Cairo ha puntualizzato nuovamente che non dice nulla, ama il rapporto tra loro è buono. Crede che se la giocheranno, alludendo al desiderio di impegnarsi affinché Giletti non cambi scuderia. Anche se le probabilità potrebbero essere basse: con tono scherzoso, ha immediatamente aggiunto che è un pessimo giocatore.

Insomma, le ipotesi divampano, le certezze molto meno, ma nelle prossime settimane potrebbe muoversi qualcosa. Qualora l’accordo con La7 salti, e Massimo Giletti rientri in Rai, andrebbe delineate sia le condizioni contrattuali sia la collocazione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!