L’Aquila Grandi Speranze, replica prima puntata in tv e streaming

L’Aquila Grandi Speranze, replica prima puntata in tv e streaming
L’Aquila Grandi Speranze, replica prima puntata in tv e streaming

L’Aquila Grandi Speranze‘ ha debuttato martedì 16 aprile in prime time su Rai Uno. La serie tv creata da Stefano Grasso e diretta da Marco Risi, ha tenuto alta la curiosità dei telespettatori dall’inizio alla fine della prima puntata. Chi non è stato presente al primo appuntamento serale, sarà sollevato di sapere che la replica è disponibile sia in streaming e sia in tv.

Replica L’Aquila Grandi Speranze, puntata del 16 aprile: dove rivedere la miniserie

La replica de L’Aquila Grandi Speranze della prima puntata viene riprodotta sul sito online raiplay.it. Pigiando sul tasto ‘Episodi’, è possibile trovare la puntata trasmessa martedì 16 aprile su Rai Uno.

Inoltre, scaricando l’applicazione free RaiPlay per tablet e smartphone, è possibile vedere – in qualsiasi ora della giornata – la serie televisiva interessata. In questo modo, potete recuperare la prima puntata per poter seguire la seconda che andrà in onda martedì 23 aprile in prime time su Rai Uno. La replica della prima delle sei puntate della miniserie diretta da Marco Risi verrà riproposta in tv. Infatti, Rai Premium vi da appuntamento a venerdì 19 aprile alle 21:20 circa.

Riassunto prima puntata: grande protesta e nuovi arrivi

Il 6 aprile 2009 un violentissimo terremoto ha messo in ginocchio L’Aquila. A distanza di un anno e mezzo da quella fatidica notte, l’Aquila è ancora devastata. È vietato entrare nel centro storico. I tredicenni Simone e Davide, insieme ai loro amici, hanno deciso di farsi beffe delle regole. Infatti, la zona rossa è diventata il loro regno. Purtroppo hanno dovuto affrontare una banda rivale che hanno minacciato di impossessarsi del loro luogo. Entrambi i gruppi hanno un unico obiettivo: conquistare il Palazzo del Governo.

Davide è figlio di Silvia e Franco, genitori devastati dalla scomparsa della loro figlia Costanza. Di quest’ultima non si hanno tracce dopo l’avvenimento del 6 aprile 2009. Mentre i genitori di Simone hanno organizzato una grande protesta, sono arrivati in città Riccardo De Angelis e sua figlia Margherita. L’arrivo di quest’ultima ha messo in fibrillazione i ragazzi della sua classe.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!