L’Orchestra da Camera del Maggio Musicale Fiorentino il 12 ottobre apre la terza edizione di Musica Fuori Centro

1 Maggio Musicale Fiorentino

I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino domenica 12 ottobre danno il via alla terza edizione di Musica Fuori Centro. La rassegna, organizzata da Europa Musica con la direzione artistica di Renzo Renzi, si tiene a Roma all’Auditorium del Seraphicum fino al 15 novembre.

 

L’Orchestra da Camera del Maggio, diretta dal maestro Domenico Pierini, annovera tra le proprie fila musicisti giunti all’apice della maturità strumentale che portano in tutto il mondo il prestigioso nome del Teatro fiorentino e del nostro Paese e vantano collaborazioni con artisti di primissimo piano del panorama internazionale.

 

Il programma della serata prevede l’esecuzione del Concerto in re minore BWV 1043 per due violini, archi e continuo di Johann Sebastian Bach, il Concerto in re minore per violino e archi di Felix Mendelssohn, l’Adagio di Samuel Barber e il Concerto per archi di Nino Rota.

 

Musica Fuori Centro, che ha l’intento di portare l’eccellenza musicale in luoghi periferici e non istituzionali della capitale coinvolgendo il grande pubblico e sensibilizzando le nuove generazioni, propone anche quest’anno un cartellone di grande interesse. Dopo l’apertura affidata ai Cameristi del Maggio Fiorentino, il 19 ottobre la rassegna propone una serata dedicata alla musica russa del ‘900 con la pianista Svetlana Pekarskaya, l’Istituzione Corale Romana e il Coro della Scuola Popolare di Musica di Testaccio e il 26 la formazione degli Umbria Ensemble in un concerto ai confini tra classico e rock. Il 2 novembre è la volta del violinista Aldo Matassa e della viola Daniel Palmizio che eseguono musiche di Mozart accompagnati dall’Orchestra da Camera Europa Musica, il 9 novembre il violoncello di Luca Signorini e il contrabbasso di Ermanno Calzolari con l’Orchestra da Camera Europa Musica interpretano Giovanni Bottesini e Luigi Boccherini e il 15, infine, il chitarrista Arturo Tallini propone, con il Coro Lirico Italiano, il Romancero Gitano, l’opera scritta da Castelnuovo Tedesco su versi di Garcia Lorca, la Serenata per un satellite di Maderna e la Sonata per chitarra di Ginastera.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!