Grande Fratello 16: erezione in diretta per Kikò Nalli, imbarazzo per l’ex marito di Tina Cipollari (Video)

Grande Fratello 16: imbarazzo per Kikò Nalli 

Chi segue la diretta del Grande Fratello 16 sa perfettamente che in questi ultimi giorni Kikò Nalli si è avvicinato moltissimo ad Ambra. E proprio ieri sera la professoressa siciliana ha provocato un incidente imbarazzante all’ex marito di Tina Cipollari. Andiamo a vedere nello specifico cos’è successo.

GF 16: Kikò Nalli ha avuto un’erezione

Durante una conversazione tra Ambra e Kikò sembra che l’insegnante avrebbe detto qualcosa di piccante al popolare hair stilyst. Le parole della donna, però, hanno risvegliato le parti basse del gieffino, in poche parole ha avuto una erezione in diretta.

“Raga io non scherzo qui è successo qualcosa. Si è acceso qualcosa. […] Prof a me non mi devi dire queste cose. Io adesso mi sono ingrifato, giuro. Devo andare via da qui, no te lo giuro. Devo camminare nascondendo… già quando mi avvicino a lei io sto male, in più mi dice queste cose. Ragazzi, gli ormoni. Gesù mio…”,

ha affermato il marito di Tina Cipollari. Quest’ultimo, inoltre, si è scusato con tutti gli altri inquilini e poi si è messo un attimo sotto il piumone, perché aveva un problema, anzi in modo ironico ha detto di avere un problemone.

“Meglio così, fidatevi, non voglio far vedere. Professoressa girati e non guardarmi così. Le darei una zaccarata…almeno un bacio”,

ha riferito il concorrente del Grande Fratello 2019.

Grande Fratello 16: il consiglio di Valentina Vignali al Nalli

Qualche istante dopo, però, Chicco Nalli si è preoccupato moltissimo della fascia oraria, per paura di aver detto qualcosa di sconveniente in prima serata.

“Ma sarà tardi? Sicuri che sia tardi? Che ore saranno? Le 2? Sì, i miei figli non credo vedano. […] Meglio che vado a fuori”,

ha detto il parrucchiere romano. A quel punto la cestista Valentina Vignali, con la sua solita finezza ha dato un consiglio al Nalli:

“Guarda che se alzi le coperte, la notte puoi fare tutto“.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!