Amici 18, Loredana Bertè la decisione definitiva: ‘Non serve a niente, non giudicherò più Vincenzo Di Primo’

Loredana Berté

Amici 18: Loredana Bertè e i contrasti con Vincenzo Di Primo

A quanto pare Vincenzo Di Primo da ora in poi non sarà più giudicato da Loredana Bertè. Quest’ultima, infatti, ha comunicato che non ha nessuna intenzione di dire la sua sul ballerino della squadra Blu dopo quanto accaduto nella quarta puntata del Serale di Amici 18.

La giurata ha affermato che il suo scopo non è quello di ferire gli allievi del talent show di Maria De Filippi, ma dare dei consigli preziosi che gli serviranno una volta usciti fuori. Sin dal primo momento la cantante ha affermato che Vincenzo è un talento ma secondo lei è limitato in certe coreografie, soprattutto nel passo a due. Sabato scorso dopo la prova dello spogliarello la Bertè ha detto che Di Primo non è per niente sensuale.

Loredana Bertè non giudicherà più Vincenzo

Nonostante la critica, Vincenzo Di Primo è riuscito a vincere la prova sensuale contro il colosso Rafael. Tutto questo perché il ballerino siciliano è molto amato dal pubblico. Quindi si ha l’ennesima dimostrazione che il ragazzo potrebbe trionfare nel circuito danza.

Quindi dal quinto appuntamento del Serale di Amici 18 Loredana non giudicherà più l’allievo della squadra Blu. La clamorosa decisione è stata diffusa attraverso i canali social del talent show di Maria De Filippi. Inoltre l’artista rock ha chiesto ancora una volta un cambiamento del regolamento.

Amici 2019: lo sfogo di Loredana Bertè

“Vincenzo, quello che io ho fatto con te è darti consigli. Ma qualunque cosa io ti abbia detto è stata presa come ‘lesa maestà’, hai preso i miei consigli come pietre scagliate. Invece i consigli servono a riflettere per poi progredire”,

ha rivelato Loredana Bertè durante uno sfogo. Ma non è finita qui, infatti la giurata del Serale di Amici 18 ha continuato così:

“Allora io a te non dico più niente, non commento e nemmeno perderò il mio tempo nel darti una sfida. Tanto a te un giudice non serve a niente”.

Cosa dobbiamo aspettarci da sabato prossimo?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!