Dieta anti-colesterolo salva cuore: 5 alimenti indicati

Legumi dieta

Il colesterolo Ldl, quello “cattivo” è noto per essere un importante fattore di rischio cardiovascolare. D’altronde il colesterolo elevato non è un problema che riguarda esclusivamente le persone anziane, ma può interessare anche i giovani che seguono uno stile alimentare scorretto.

L’alimentazione in questo senso gioca un ruolo molto importante. In particolare vi sono degli alimenti che possono causare problemi alle arterie, andandole ad ostruire e quindi col passare del tempo possono portare a malattie cardiovascolari, altri alimenti invece prevengono questi problemi. Pertanto chi ha il colesterolo alto deve fare attenzione al peso, per evitare di diventare sovrappeso o obeso. Per tenere sotto controllo la glicemia, è necessario seguire un regime dietetico sano ed equilibrato.

Colesterolo: 5 alimenti indicati

1) I legumi vanno consumati due o tre volte alla settimana. Si tratta di un alimento importante in quanto abbassa il colesterolo cattivo. Grazie alle fibre, non solo favoriscono la regolarità della funzione intestinale, ma diminuiscono anche l’assorbimento di zuccheri e grassi.

2) Avena. Questo cereale ha una importante proprietà: diminunisce la capacità del colesterolo di aderire alle pareti arteriose. In tal modo è possibile prevenire l’arteriosclerosi e le patologie cardiovascolari. Sempre l’avena inoltre favorisce il senso di sazietà, per cui ci aiuta a mangiare di meno.

3) Frutta e verdura. In particolare riguardo agli ortaggi sono da scegliere i pomodori, che contengono il licopene. Questa sostanza è in grado di impedire al colesterolo “cattivo” di depositarsi nelle arterie, per cui previene la formazione di placche. Tra la frutta è da prediligere la mela. Questo frutto contiene la pectina, che si lega al colesterolo in circolo permettendone la diminuzione.

4) Aglio. Sono molteplici le proprietà di questo alimento. Favorisce la pulizia delle arterie grazie alle sue proprietà anti-ossidanti. Inoltre diminuisce i livelli di colesterolo “cattivo” e incrementa invece i livelli di colesterolo buono.

5) L’Olio extra vergine di oliva è da preferire al burro per i condimenti. Privo di grassi animali, è ricco invece di grassi insaturi che aiutano a prevenire la formazione di placche di colesterolo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!