Maria De Filippi rivela il vero motivo per il quale non ha avuto figli suoi con Maurizio Costanzo

Maurizio Coatanzo pentito, l'amra confessione su Maria De Filippi

Maria De Filippi A Raccontare Comincia Tu

Giovedì sera su Rai Tre è andata in onda la quarta puntata di A Raccontare Comincia Tu, il programma condotto da Raffaella Carrà e che ha visto protagonista Maria De Filippi. Quest’ultima, intervistata in auto, in ufficio e in un ristorante, ha parlato della sua adolescenza, del lavoro e ovviamente anche del figlio Gabriele. Andiamo a vedere cosa ha riferito la conduttrice pavese.

A Raccontare comincia Tu di Raffaella Carrà

Da circa un mese il giovedì sera i telespettatori di Rai Tre hanno la possibilità di vedere Raffaella Carrà con il suo nuovo show. In attesa di rivederla sulla rete ammiraglia della tv pubblica, la nota artista ha portato sul piccolo schermo un programma abbastanza particolare.

Infatti non viene registrato all’interno di uno studio, ma in giro con l’ospite cui si deve intervistare. A quanto pare è ispirato al format spagnolo ‘Mi casa es la tuya’, che prevede una serie di interviste a personaggi del mondo dello spettacolo.

In queste quattro settimane l’interprete di ‘Tuca Tuca’ ha avuto l’onore di fare delle domande allo showman siciliano Fiorello seguito dalla grande Sophia Loren e il Maestro Riccardo Muti. Il 25 aprile, invece, è stata intervistata una delle artiste più amate e seguite dal pubblico italiano, ovvero Maria De Filippi.

Maria De Filippi parla del figlio Gabriele e l’adozione

Nel quarto appuntamento di A Raccontare Comincia Tu, Raffaella Carrà ha intervistato la regina della televisione italiana. Maria De Filippi ha parlato molto della sua vita privata e la decisione di non avere figli suoi con Maurizio Costanzo. La nota conduttrice ha adottato Gabriele quando aveva soli 10 anni, ora ne ha 28. Lei ha detti di aver ricorso all’adozione per scelta, non perché non fosse possibile altrimenti:

“HO SCELTO GABRIELE, ERA UNA COSA CHE VOLEVO DA TEMPO. PENSO PROPRIO CHE SIA UNA SCELTA E IO L’HO FATTA NON PERCHÉ NON FOSSE POSSIBILE ALTRIMENTI, MA PERCHÉ HO VOLUTO SCEGLIERE QUESTO. QUESTA È STATA UNA DELLE COSE PIÙ BELLE CHE MI SIA SUCCESSA”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!