Platinette, il drammatico sfogo sulla sua condizione fisica: ‘Soffro di una malattia grave…’

Platinette

Mauro Coruzzi si confessa al Corriere della Sera

Anche Marco Coruzzi, in arte Platinette è stato inserito nella black list del Food Delivery. Quindi per i cosiddetti riders lo speaker radiofonico rientra in quella lista di personaggi dello spettacolo con la manina corta, ovvero tirchi. Nello specifico non darebbe la mancia al ragazzo che gli porta il cibo a domicilio. Platinette, però, come Fedez, ha deciso di replicare facendolo tra le pagine del Corriere della Sera. Andiamo a vedere cosa ha detto.

Mauro Coruzzi ammette di avere una grave malattia

Intervistato dal Corriere della Sera, Marco Coruzzi ha ribadito che la mancia non sarebbe un diritto acquisito da parte dei riders. Quindi, spetterebbe al singolo cliente, benestante o non, decidere se darla oppure no. E per questo motivo Platinette ha rivendicato la sua scelta:

“Non credo spetti ai famosi occuparsi dell’economia del rider, che magari pensa che sono un ciccione bavoso che ordina cibo compulsivamente, non sapendo che soffro di una malattia grave: la bulimia”.

Ma non è finita qui visto che lo speaker radiofonico e consigliere di Italia Sì ha detto anche questo:

“Io ordino dopo mezzanotte, quando ho già svuotato il frigo, perciò, pago il supplemento, che presumo vada al fattorino. E scelgo ristoranti vicini. Se ho il raptus del carboidrato, sono come un tossico che non può aspettare: 7,90 per una corsa di cinque minuti mi sembra anche caro. E io stesso da ragazzo ho fatto consegne per un verduraio”.

A questo punto l’uomo ha affermato che sarebbe più opportuno non ordinare più cibo a domicilio. Poi ha consigliato agli altri suoi colleghi di fare la stessa cosa per evitare il problema.

Fedez come Platinette

Ma Platinette non è l’unico personaggio televisivo che ha replicato sull’inserimento della lista nera del Food Delivery. Anche Chiara Ferragni e Fedez che per il momento si trovano in Polinesia, sono stati inseriti. Attraverso il suo profilo Instagram, il rapper milanese ha detto questo:

“Lotta di classe 2.0” per poi focalizzare l’attenzione sulle mance che, a suo modo di vedere, fanno parte di “un retaggio americano che è il non plus ultra dello sfruttamento del capitalismo”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!