Wanda Nara, Mauro Icardi la tradisce con un trans: la clamorosa confessione (Foto)

Guendalina Rodriguez confessa di aver passato la notte con Mauro Icardi

Alcune ore fa Guendalina Rodriguez ha fatto delle dichiarazioni scottanti. La presunta fiamma di Gennaro Lillio attuale inquilino del Grande Fratello 16, fino a quando aveva 18 anni ha vissuto una doppia vita. Infatti la Rodriguez non ha mai svelato a nessuno il fatto di non riconoscersi in quel corpo maschile ma che dentro sentiva di essere una donna.

Attraverso il suo account Twitter, con tanto di hashtag Inter, ha confessato di essere stata a letto con Mauro Icardi. In più, ha specificato di non essere stata né la prima né l’ultima trans che ha avuto rapporti col calciatore.

Wanda Nara: dopo la vicenda della cognata Ivana Icardi ora arriva la trans Guendalina Rodriguez

Dopo la vicenda della cognata Ivana Icardi, Wanda Nara si trova ancora una volta al centro dell’attenzione. La moglie è procuratrice di Mauro Icardi, adesso sicuramente dovrà replicare alle clamorose affermazioni fatte della trans Guendalina. Ricordiamo che quest’ultima non è la prima volta che fa delle affermazioni del genere.

Ad esempio mesi fa aveva detto di essere stata anche con l’ex corteggiatore Andrea Dal Corso, attuale fidanzato di Teresa Langella. Sicuramente, la co-conduttrice di Tiki Taka non prenderà assolutamente bene il tweet della Rodriguez. La trans, infatti, è molto conosciuta per i suoi scandali. In questa occasione Guendalina ha puntato su una famiglia molto nota e che ultimamente è sempre sulle copertine delle riviste di gossip.

Ricordiamo Ivana Icardi, eliminata lunedì scorso dal Grande Fratello 16, ha più volte infangato il nome della cognata ribadendo che lei è la responsabile dello sfascio della sua famiglia. Ma le dichiarazioni di Guendalina saranno veritiere, o cerca solo visibilità? C’è da dire, però, se fosse vero, la trans potrebbe fare venire alla luce dei dettagli molto compromettenti che potrebbero mettere in crisi il matrimonio tra Mauro e Wanda. Ecco il tweet in questione:

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!