Diletta Leotta vorrebbe diventare mamma

Durante l’ultima intervista rilasciata al programma condotto da Silvia Toffanin, «Verissimo», Diletta Leotta ovvero la conduttrice più seguita su Instagram parla del desiderio di diventare madre, affronta poi anche l’argomento critiche ricevute da parte della collega Paola Ferrari ed infine dell’attacco hacker che l’ha colpita due anni fa e che tutt’oggi continua a farsi presente.

Diletta Leotta smentisce il matrimonio con Matteo

Dichiara che Matteo è il gol più bello di tutta la sua vita, è l’uomo a cui è legata da ormai 4 anni, con cui è riuscita a costruire anche un rapporto piuttosto bello, sereno, solare, sincero ma soprattutto equilibrato e serio tanto da resistere al tempo tra una lite e l’altra.

Su di loro sono sempre pochissimi i gossip che si intercorrono, tranne quelli che riguardano un possibile matrimonio, ice che nonostante il rapporto di grande complicità non sono prossimi alle nozze ma desidera tanto una gravidanza.

Vorrebbe diventare mamma di tanti bambini ed avere una famiglia da condividere con Matteo. Prende come esempio la madre che ha avuto quattro figli, vorrebbe diventare come lei ma dubita di poterci riuscire data l’età, ad ogni modo quello sarebbe un suo grande sogno.

Diletta Leotta, le critiche di Paola Ferrari ed i ritocchini estetici

Per quanto riguarda le critiche della sua collega Paola Ferrari che in quest’ultimo periodo l’ha accusata di aver ricorso alla chirurgia estetista risponde che qualora le critiche dovessero essere costruttive non avrebbe alcun problema a cogliere, quando invece sono banali non solo non la toccano ma non meritano nemmeno risposta e considerazione.

Tra l’altro dice di essere molto delusa perchè mai si sarebbe aspettata di ricevere tali accuse e critiche di cattiveria proprio da lei, la vede come una persona molto intelligente che mai si sarebbe potuta interessare di argomenti tanto banali ed indifferenti.

Ed infine la Toffanin ha voluto toccare un tasto parecchio problematico, la pubblicazione di alcune sue foto private per mano di un hacker, tutto questo avvenne due anni fa ed è stata una brutta esperienza che l’ha tanto segnata, ne è uscita serenamente grazie all’aiuto ed all’intervento del compagno Matteo e del padre che sono stati praticamente speciali.

Il padre per lei è sempre stato un importante punto di riferimento, sempre pronto a risolvere qualunque problema, lui le ha dato la forza di agire e di reagire, la calma, la lucidità e la serenità anche quando qualcuno di sconosciuto le ha rubato il telefono e tutto ciò che vi era al suo interno e che avrebbe potuto creare grossi danni e problemi difficilmente risolvibili anche in campo lavorativo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Giusy: Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.