Tumori, dieta ipoglicemica: in che modo può far morire le cellule tumorali

Vaccino contro cancro

Affamare le cellule tumorali con una dieta basso indice glicemico potrebbe rappresentare una prospettiva interessante e un approccio innovativo nella lotta al cancro. La scoperta è stata messa a punto da un gruppo di ricercatori italiani guidati da Saverio Minucci, direttore del Programma Nuovi Farmaci dell’Istituto europeo di Oncologia.

Lo studio ha visto la collaborazione anche del gruppo di Marco Foiani, docente di biologia molecolare in Statale e direttore scientifico dell’IFOM. La sperimentazione è stata sostenuta dalla Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro.

Cancro: scoperto come affamare le cellule tumorali

La nuova strategia si basa sull’attaccare il metabolismo alterato che si verifica nel caso di una patologia tumorale. Lo studio è stato testato su topi e cellule umane in vitro in laboratorio. I ricercatori nello specifico hanno scoperto che abbassando la glicemia con una dieta ipocalorica associata alla somministrazione di metformina si innescherebbero delle complesse reazioni molecolari capaci di indurre la morte delle cellule tumorali. La metformina si utilizza per il trattamento del diabete di tipo 2.

L’associazione di questa dieta ipoglicemica col farmaco, innesca una reazione a catena, che coinvolge anche la proteina PP2A, e determina la morte delle cellule malate.

La spiegazione dei ricercatori

Saverio Minucci, autore dello studio italiano, ha spiegato in che modo agisce questa scoperta. Il ricercatore sottolinea che il metabolismo è una delle differenze fondamentali tra la cellula sana e quella malata. La cellula, prosegue il ricercatore, utilizza due processi per generare energia: la glicolisi che si basa sulla disponibilità del glucosio, e la fosforilazione ossidativa che può essere inibita con la metformina.

Ha poi aggiunto:

“Noi abbiamo pensato di attaccare il metabolismo mirando al fenomeno della “plasticità metabolica”, vale a dire la strategia con cui la cellula cancerosa si adatta, passando dalla glicolisi alla fosforilazione ossidativa e viceversa, in condizioni di mancanza di nutrimento. Nel nostro studio, riducendo il tasso glicemico con la dieta e somministrando metformina, abbiamo inibito la plasticità metabolica e abbiamo fatto morire le cellule tumorali. Ma siamo andati oltre, scandagliando il meccanismo dell’effetto sinergico di dieta e metformina”.

Sempre Minucci ha annunciato che a breve partirà uno studio clinico, che quindi potrà fornire delle indicazioni molto importanti sull’efficacia di questa nuova strategia terapeutica per combattere i tumori.

I ricercatori sottolineano che anche l’attivazione della proteina PP2A gioca un ruolo importante nell’eliminare le cellule malate. Lo studio è sato pubblicato sulla rivista Cancer Cell.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!