Conte vince ancora tra dubbi e polemiche bianconere…

Antonio Conte nazionale
Conte ha ottenuto una vittoria sofferta per 2-1 contro l'Azerbaigian

Nell’ultima partita di qualificazione per gli europei, la nazionale di Antonio Conte ha ottenuto una vittoria sofferta per 2-1 maturata negli ultimi minuti di gioco. Nonostante i tre punti ottenuti, in molti hanno criticato le scelte tecniche fatte dall’ex juventino.

Infatti è stata criticata la scelta di riproporre il solito modulo del 3-5-2 che ha dato un atteggiamento molto difensivo alla nazionale azzurra che incontrava la modestissima selezione nazionale dell’Azerbaigian. La scelta del modulo che prevede una difesa a 5 in fase di copertura e gli attaccanti Zaza e Immobile a pressare i portatori di palla non è piaciuta agli amanti del bel gioco che, invece, avrebbero preferito vedere un modulo più votato all’attacco con un tridente offensivo e con Giovinco dal primo minuto.

Considerando che la vittoria è arrivata grazie alla doppietta di un difensore è che la nazionale azera ha giocato una partita basata sul catenaccio e su un gioco falloso per interrompere le manovre italiane, la scelta di una formazione più spregiudicata avrebbe reso probabilmente la vittoria più netta. Tuttavia le critiche nei riguardi di Antonio Conte arrivano anche dal mondo bianconero, ambiente che per tre anni ha fatto del tecnico leccese il proprio beniamino.

Infatti i tifosi bianconeri si interrogano sui reali motivi che hanno portato Conte a lasciare la Juventus. Il motivo ufficiale del divorzio sta nella mancanza di una rosa competitive che, stando al pensiero di Conte, non avrebbe fatto il salto di qualità in Europa. I tifosi juventini si chiedono allora come mai in nazionale Antonio Conte continua a rivolgersi a giocatori juventini ed ex juventini:
I nostri giocatori non vanno bene per vincere in Italia e in Europa, ma vanno bene per vincere un europeo?” è il pensiero che sta pian piano prendendo campo tra i sostenitori della Juventus.

Inoltre in molti criticano anche la cessione di Immobile che è stata suggerita dallo stesso Antonio conte dato che il giocatore napoletano non rientrava nei nuovi piani tattici che il tecnico aveva in mente per la sua Juve. Oggi Immobile è al centro dell’attacco azzurro ed è uno dei titolari inamovibili della nazionale.

Antonio Conte e la Juventus, un rapporto destinato forse a non finire mai nel bene o nel male.
Intanto Allegri si gode il bel momento della sua Juve e gli apprezzamenti del popolo bianconero che piano piano si sta ricredendo nei suoi confronti…

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!