Spaghetti con le lumache

Spaghetti con le lumache
Il piatto del giorno: spaghetti con le lumache

La ricetta scelta per voi quest’oggi è quella degli spaghetti con le lumache, primo piuttosto elaborato e mediamente costoso. Si tratta di un piatto adatto ad ogni stagione dell’anno, che vi farà fare un’ottima figura in qualsiasi occasione.

Vediamo insieme, dunque, come si realizza questa pietanza.

 

Ingredienti per 4 persone:

300 g di spaghetti

1 kg di chioccioline

1 bicchiere di aceto bianco

2 bicchieri di vino bianco secco

4 chiodi di garofano

2 spicchi di aglio

1 cipolla media

1 carota

1 costa di sedano

1 mazzetto di odori (salvia, tino, rosmarino)

1/2 bicchiere di olio di oliva

1 manciata di prezzemolo

1 peperoncino rosso

300 g di pomodori da pelare

brodo quanto basta

sale e pepe

 

Preparazione:

Scegliere le lumache (in verità trattasi di chioccioline) della varietà piccola, dal guscio bianco. Lavarle accuratamente e metterle in un recipiente con grosse manciate di sale e aceto. Coprire il recipiente e lasciare spurgare i molluschi per 2 ore circa.

Sciacquarli, poi, e metterli in una pentola. Coprirli d’acqua e portare il tutto lentamente ad ebollizione. Far bollire per 5 o 6 minuti, quindi scolarli e lavarli ancora. Rimetterli nel tegame e bagnarli con il vino, aggiungere dell’acqua (fino a coprirli) e unire la cipolla steccata coi chiodi di garofano, la carota, il sedano, il mazzetto degli odori, il sale e il pepe. Coprire il tegame e far cuocere il tutto dolcemente per 2 ore.

Trascorso questo tempo, spegnere il fuoco e lasciare intiepidire. Quindi estrarre i molluschi dai gusci, raccoglierli in un tegame e farli rosolare nell’olio con l’aglio tritata. Aggiungere, dopo qualche istante, anche la polpa tritata dei pomodori, il peperoncino tritato e qualche cucchiaiata di brodo. Aggiustare di sale e fare cuocere dolcemente ancora per 1 ora.

A questo punto il condimento è pronto. Lessare gli spaghetti, dividerli nelle fondine e condirli con l’intingolo. Cospargere di prezzemolo tritato molto finemente e servire subito.

 

L’appuntamento con la prossima ricetta è, come di consueto, fissato per domani; intanto, se volete restare aggiornati con i miei articoli di attualità, spettacolo e cucina, potete chiedermi l’amicizia cliccando qui e se siete alla ricerca di idee gustose per i vostri amici intolleranti al glutine, potete seguirmi mettendo il vostro like qui. Buon appetito e buona domenica!

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!