Nek, futuro da conduttore tv? “Vorrei un programma tutto mio”

Nek

Con le hit lanciate nei numerosi anni di attività, Nek ha apportato un contributo significativo alla musica italiana. Ma trova sempre un modo per rinnovarsi. Perché la sfida lo affascina, lo intriga. Che in questa occasione consiste nel doppio album, pronto ad uscire. Anzi, il primo, intitolato Il mio gioco preferito – parte prima, è già acquistabile negli store, mentre per la seconda parte occorrerà aspettare ancora un po’. Nonostante la florida produzione artistica, Filippo coltiva però un nuovo sogno: cimentarsi in tv con un programma interamente suo.

Nek: apre a un futuro da conduttore televisivo

L’ecletticità del cantante emiliano è evidente. Nel 2016 partecipò ad Amici di Maria De Filippi come coach, sembrando quasi come un veterano, poi, qualche mese dopo, divenne giudice per Standing Ovation di Antonella Clerici. E adesso vorrebbe tornare sul piccolo schermo, ma stavolta da vero protagonista, alla guida di un programma da lui condotto.

Contattato da OptimaMagazine, Nek ha confidato che a instillargli l’idea che ci fosse per lui un futuro in televisione è stato l’imprenditore e produttore Bibi Ballandi, che durante il periodo passato al talent di Mediaset si congratulò con lui.

Tutto quel che attiene all’entertainment stuzzica Filippo Neviani, che ama esprimersi pure attraverso radio e televisione. In particolare, apprezza l’imprevedibilità delle cose, anche se – specifica – bisogna poi effettivamente saperlo fare. Quindi, l’apertura: un giorno potrebbe cimentarsi con una trasmissione sua, ci proverebbe, attratto dall’idea.

Nel corso dell’intervista rivela che la nuova aspirazione è nata dopo l’esperienza ad Amici. Allora incontrò il produttore Bibi Ballandi che gli fece parecchi complimenti e lo fece riflettere sul fatto che potesse esserci per lui una via alternativa alla musica. Qualora compiesse il grande passo, fossimo in lui daremmo un colpo di telefono alle regine della televisione Maria e Antonella: potrebbe senz’altro insegnarli i trucchi del mestiere e metterlo sulla buona strada…

Il mio gioco preferito parte I e II: rottura col precedente disco

Nel frattempo, questo venerdì è uscito il 14esimo album di inediti. Si intitola Il mio gioco preferito e, come riportato in apertura, consiste nella prima metà di un progetto discografico, che sarà completato con la seconda metà prevista in autunno.

I pezzi contenuti all’interno rifuggono dall’impronta elettronica conferita nel precedente lavoro in studio. Sulla parte II, Nek afferma che buona parte delle canzoni sono già state strutturate, tuttavia non esclude possibile sorprese. Da qui a quando deciderà di chiuderlo potrebbero infatti venir fuori altri spunti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!