Vittorio Brumotti di Striscia la Notizia è stato minacciato di morte: arrivano le denunce (Foto)

Vittorio Brumotti

Vittorio Brumotti riceve delle minacce di morte

Vittorio Brumotti potrebbe passare dei guai seri. Nelle ultime ore hanno minacciato di morte l’inviato del tg satirico di Antonio Ricci. Il tutto sarebbe avvenuto sui social network e per questo sono stati denunciati.

Si tratta di due ragazzi molto giovani di 21 e 22 anni, residenti a Monza. I diretti interessati hanno ricevuto la denuncia per minacce di morte nei confronti dello storico inviato di Striscia la Notizia, reso famoso dai suoi servizi a bordo della bicicletta. Ma andiamo a vedere nello specifico di cosa si tratta.

L’inviato di Striscia la Notizia in questura per denunciare due ragazzi

Vittorio Brumotti si è presentato alcuni giorni fa alla Questura di Milano per esporre la sua denuncia. Ovvero di essere vittima di insulti e minacce di morte da parte di alcune persone ignote, nascoste dietro pseudonimi, sui principali social network come Facebook, Twitter e Instagram. Per fortuna le indagini della polizia di Milano e Monza sono riusciti a risalire all’identità di due ragazzi monzesi “Jordan.20900” e “Mr Rizzus”.

Quest’ultimi già noti alle forze dell’ordine per reati predatori e contro il patrimonio. Gli inquirenti hanno eseguito diverse perquisizioni nei confronti del 21enne e del 22enne. Inoltre hanno sequestrato il materiale elettronico utilizzato per minacciare l’inviato di Striscia la Notizia. (Continua dopo la foto)

Vittorio Brumotti minacciato di morte

Ecco cosa rischiano gli autori delle minacce di morte

Possiamo dirvi, inoltre, durante la perquisizione nell’appartamento del 21enne vengono ritrovati ben trenta grammi di marijuana. I due ragazzi sono stati denunciati per minacce gravi, aggravate dall’utilizzo dei mezzi informatici e istigazione a delinquere, e per il 21enne si è aggiunta anche la denuncia per spaccio di sostanze stupefacenti.

L’altro giovane è stato inoltre sorpreso dalla Polfer alla stazione ferroviaria di Monza con uno sfollagente e, quando è stato denunciato per porto di oggetti atti ad offendere.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)