Mouhamed Alassani: un grande talento nel calcio e nella vita

Mouhamed Alassani è un talento nel calcio e nella vita

Mouhamed Alassani è un talento nel calcio e nella vita. Classe 1988, è nato in Togo ed è un esterno d’attacco che ha mosso i primi passi sul rettangolo di gioco, nel suo paese natio. Successivamente, giunse nel campionato maggiore francese, precisamente nella squadra primavera de Le Mans UC 72. I suoi orizzonti calcistici, però, si sono spinti fino all’Ungheria, dove ha militato nelle fila della squadra Diósgyőri VTK.

Dopo questo breve periodo ungherese, arriva finalmente in Italia. Qui approda dapprima al Matera, per poi giungere nella Nuova Cosenza. Questa sua esperienza sarà quella determinante perché avrà modo di conoscere la sua attuale moglie, dalla quale ha avuto due splendidi bimbi. Ed è proprio la moglie ad avergli dato sempre la forza di andare avanti anche quando gli infortuni gli remavano contro. Che dire, dietro ad un grande uomo c’è sempre una grande donna.

Mouhamed Alassani è un talento nel calcio in Italia

Mouhamed Alassani è un talento nel calcio riconosciuto soprattutto nelle sue esperienze calcistiche nell’Italia meridionale. In particolare, dopo le esperienze al Matera, Nuova Cosenza, Paolana, Gallico, giunge anche nell’estrema punta orientale della Puglia: Gallipoli. Dopo la breve esperienza in terra salentina, giunge in altre società ambiziose come l’Afro Napoli, Rotonda ed infine la sua squadra attuale, nonché quella a cui tiene particolarmente, Polisportiva FC Lavello.

E proprio con la sua squadra ci sarà un importante match da disputare con il Brindisi. Insomma, il nostro Mou Mou, così chiamato dagli amici, darà il suo importante contributo per una giusta causa. In queste sue innumerevoli esperienze, al di là delle indiscutibili doti tecniche, è giusto evidenziare come sia apprezzato per la sua umiltà e per il suo grande fair play.

Il sogno nel cassetto

L’eclettico Mouhamed Alassani è un talento, nonostante sia giunto ai 30 anni, com’è giusto che sia, non smette mai di sognare. Infatti, spera, quando metterà gli scarpini al muro, di poter diventare un grande allenatore e soprattutto di aiutare i figli, anche loro amanti del calcio, di poter avere una brillante carriera. Auguriamo ogni bene e fortuna a Mou Mou e alla sua famiglia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!