Meghan Markle: “sfrutta” il piccolo Archie per riconquistare Elisabetta?

Meghan Markle

Archie, Meghan Markle e la Regina Elisabetta. Sul royal baby se ne sono sentite di tutte e di più, pure che sia stato voluto dall’ex attrice per avere gli amati riflettori puntati addosso. E se vi dicessimo che sarebbe un modo per riconquistare la sovrana? È questa l’ultima voce: ecco perché.

Meghan Markle: la ribelle che infrange ogni tradizione

Da giorni ormai, la duchessa si gode Archie Harrison. E adesso la consorte di Harry, che per alcuni scivoloni commessi in passato ha attirato le critiche di Elisabetta, tenta un riavvicinamento, “sfruttando” la nascita del bimbo. Infatti, la sovrana sarebbe andata in brodo di giuggiole davanti al suo ottavo bisnipote, con sangue africano nelle vene: la madre di Meghan Markle discende da uno schiavo deportato nelle piantagioni americane.

È così rivoluzione nella famiglia reale, la stessa in cui non riuscì Lady Diana, che attirò critiche per la storia con un uomo di fede musulmana, Dody Al-Fayed. I tempi appaiono però oggi maturi, ci crede la stessa compagna di Harry d’Inghilterra, mentre coccola il bambino, nato lo scorso lunedì 6 maggio.

Incontro privato e in anticipo

E proprio il piccolino è possibile che sciolga il gelo creatosi a corte nel recente periodo e che ha visto Meghan assoluta protagonista. È arcinoto ormai che l’afroamericana sia spesso venuta meno al protocollo reale, irritando in più occasioni la regina Elisabetta e conquistandosi l’ostilità della cognata Kate Middleton, la sempre impeccabile compagna di William.

Eppure, l’arrivo di Archie ha rasserenato gli animi e Meghan Markle, scaltra qual è, ha organizzato la presentazione del figlio alla regina, curandone ogni dettaglio. Ad esempio, non ha voluto che i sudditi lo vedessero immediatamente, come Kate aveva fatto con tutti i suoi principini. Meghan si è presentata al castello di Windsor, con indosso abiti bianchi.

Inoltre, ha desiderato che Archie lo tenesse in braccio Harry, rompendo l’ennesima tradizione: tipicamente nella famiglia reale è la moglie che stringe a sé il bambino e poi lo passa al papà per le foto di rito. Poco dopo, l’incontro con la Regina Elisabetta, insieme alla mamma insegnante di yoga Doria Ragland.

Il mistero della nascita

Intanto permane il mistero sul luogo e sull’ora del parto di Meghan Markle: nei piani iniziali voleva partorirlo in casa, tuttavia alcune complicazioni l’avrebbero portata in un ospedale londinese, forse il Portland dove partorire costa 17.500 euro. Il figlio sarebbe nato alle 5.26 e poi tornato a casa, a Frogmore House.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!