Eliana Michelazzo, il video in cui dichiarava di essersi sposata, oggi dice di non conoscere suo ‘marito’

Eliana Michelazzo
Eliana Michelazzo e il tatuaggio con il nome del Marito Immaginario

Eliana Michelazzo 10 anni fa annunciava al mondo il suo matrimonio

Sono trascorsi 10 anni da quando Eliana Michelazzo titolare dell’agenzia di spettacolo Aicos annunciava il suo matrimonio. un annuncio effettuato per dimostrare a tutti che suo marito esiste realmente. Per dare del vero alla situazione si tatua anche il nome del marito su di un braccio. (Continua dopo la foto)

Eliana Michelazzo
Eliana Michelazzo

Proprio la stessa Eliana critica nel video tutti coloro che non credono alla sua storia d’amore, storia coronata a matrimonio. Una storia d’amore con un uomo che fa un lavoro particolare e pericoloso, per questo motivo non vuole farsi vedere ne in foto ne in compagnia della moglie. (Continua dopo il video)

Era il lontano 27 agosto del 2009 quando la stessa Eliana Michelazzo commentava sui suoi social network affermando:

“Ciao a tutti da oggi è ufficiale sono sposata con Simone, abbiamo fatto la promessa,poi il 21 dicembre faremo la cerimonia in chiesa. Spero che siete felici per noi … baci”.

Proprio per far terminare i vari commenti e zittire chi da sempre ha sostenuto che Simone Coppi non esisteva, la stessa si era fatta tatuare il nome del presunto marito sul braccio. Questo per fornire una prova di quanto reale fosse il suo matrimonio. Ancora nelle ultime puntate di Live- Non è la D’Urso sempre lei continuava ad affermare che suo marito esisteva, anzi riprendeva Barbara ogni volta che si accennava il nome del marito, confermando che lei della sua vita privata non vuole parlare.

“Non possiamo mostrarci, Simone fa un lavoro di responsabilità a causa del quale preferisce non apparire sui giornali. Però se può zittire la gente mi sono tatuata il suo nome sul braccio, questa è la prova che il nostro amore è autentico e pulito”.

Di seguito una foto gallery di vari post pubblicati sui social, in cui la Michelazzo scriveva al marito immaginario.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!