Under 21: Italia agli Europei, ma l’arbitro…

under 21 italia azzurrini
L'Under 21 si è qualificata alla fase finale degli Europei

L’under 21 di Di Biagio si è riuscita a qualificare per la fase finale degli Europei 2015 al termine di una partita molto sofferta e discussa a causa di alcuni episodi arbitrali.

Gli azzurrini erano chiamati ad una mini impresa dopo l’1-1 ottenuto venerdì in trasferta. Lo scenario di questa partita è stato il Mapei Stadium, stadio dove gioca il Sassuolo di Berardi. Ed è proprio il padrone di casa ad illuminare la scena al 5′ minuto servendo un assist perfetto per Bernardeschi che infila il portiere avversario con un pallonetto di pregevole fattura.

Le cose sembrano in discesa per gli azzurri che al 15′ riescono addirittura a trovare il doppio vantaggio grazie ad un calcio di rigore procurato da Berardi e realizzato dal palermitano Belotti. Gli azzurrini vanno vicini alla tripletta prima con Bernardeschi e poi con Crisetig. L’Italia domina in lungo e in largo e al 34′ lo slovacco Duda viene espulso per somma di ammonizioni. Il primo tempo si conclude sul risultato di 2-0 per l’Italia che si trova anche in vantaggio numerico.

Sembra fatta per i ragazzi di Di Biagio, ma nel secondo tempo accade l’impensabile. La Slovacchia comincia a prendere campo e trova il gol del 2-1 col neoentrato Lobotka al 63′. La Slovacchia ci crede e più volte va vicino alla rete del pareggio, ma un Bardi in grande forma riesce a mantenere il vantaggio a favore dell’Italia. Al 73′ accade l’incredibile: l’arbitro fischia un calcio di rigore a favore dei slovacchi per un fallo di Bianchetti, ma poi ci ripensa e non concede più la massima punizione.

Aumenta il nervosismo degli slovacchi e al 78′ la nazionale slovacca rimane addirittura in 9 per l’espulsione di Zrelak. Dopo qualche minuto viene espulso anche il ct slovacco per proteste contro l’arbitro. Nonostante il doppio vantaggio, l’Italia riesce a trovare il terzo gol solo al 90′ con Longo che va via in contropiede e blinda la qualificazione.

L’Italia si qualifica agli Europei, ma Di Biagio dovrà rivedere molte cose.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!