Eliana Michelazzo, è arrivato lo sfogo notturno: “Sono schifata”

Eliana Michelazzo
Eliana Michelazzo, Live Non è la D'Urso. Pamela Perricciolo

Critiche e attacchi accesi sui social

Eliana Michelazzo continua a ricevere pesanti accuse ed attacchi di qualunque genere sui vari social. Il suo intervento a Live – Non è la d’Urso, non le è stato affatto utile, le cose sono andate a peggiorare anche se il suo scopo era cercare di mettere la parola fine. Il clamore che l’ha travolta continua a travolgerla anche adesso e forse da Barbara D’Urso ha dato qualche motivazione in più per essere attaccata.

Appare stanca, è arrivata al punto di non ritorno ed ha scelto di sfogarsi su Instagram chiedendo di essere lasciata in pace. Non vuole più essere tirata in ballo nella questione Pamela Prati pur essendo consapevole del fatto che in molti non le credono. A questa gente risponde in modo abbastanza chiaro ma anche in questo caso accende la miccia.

Probabilmente il pubblico social si aspetterebbe di vedere una Eliana Michelazzo pentita e disposta a sentirsi dire la qualunque senza reagire. Invece così non è, la donna è provata ma non ci sta, non accetta critiche e rimproveri, anzi lo ha fatto fino ad ora ma adesso è stanca. Video, post, Facebook, Instagram, la prendono in giro facilmente ed ecco che ha caricato una serie di video in cui spiega il suo stato d’animo.

Dice di non voler sentire parlare di se in questo modo, è stanca di leggere notizie tanto stupide e meschine sul suo conto, partendo dal suo orientamento sessuale. Coloro che si sono soffermati su tutto questo si devono vergognare perché toccano tasti che non dovrebbero permettersi nemmeno di sfiorare.

Pamela Perricciolo è stata come una sorella per lei, ma l’ha tradita e quindi qualunque rapporto è stato interrotto. Di conseguenza non vuole sentirsi dire nulla del genere e chiede di tacere su tutta la questione.

Eliana Michelazzo, etero o non etero?

Si è sentita di dover mettere poi i puntini sulle i e dire, che etero o non etero non dovrebbero essere problemi social o comunque problemi comuni. Non se ne dovrebbe nemmeno parlare. Lei è una donna e non una ragazzina qualunque che può diventare facilmente bersaglio di chiunque.

Ciò che sta succedendo ricorda vagamente i sintomi di un disturbo, di una patologia che non deve essere sottovalutata. Per dieci lunghi anni è stata presa in giro da chi non pensava potesse farle così tanto male, adesso non è più il caso di continuare a farlo. Si è pentita di essersi fidata così tanto e tutto questo le è servito ad imparare per il futuro.