Intesa San Paolo propone il “prestito multiplo”

Intesa San Paolo: prestito multiplo

Soddisfare le esigenze familiari diviene sempre più difficile. Alcuni enti possono agevolare questo tipo di bisogno. La Banca Intesa-San Paolo offre una particolare forma di prestito: il prestito multiplo. Lo scopo è aiutare le famiglie, specialmente i nuovi nuclei, a far fronte alle variegate e incancellabili esigenze. Trattasi di un prestito agevole che si adegua alle condizioni soggettive del cliente, proponendo delle modifiche in base alle condizioni e alle esigenze personali in un determinato momento.

Requisiti necessari

Per poter accedere al prestito si devono esibire documenti attestanti un reddito derivante da un lavoro a tempo indeterminato o da una professione autonoma, o ancora dalla  pensione. Il prestito viene erogato per la seguente fascia d’età: 18 – 80 anni. Inoltre  è necessario essere titolari di un conto corrente (presso qualsiasi banca). Il prestito viene erogato solo se il richiedente dimostra che la finalità concerne i bisogni familiari o personali. Il rimborso varia tra un periodo minimo di due anni ad un periodo massimo di 10 anni. La somma minima oggetto del prestito è di euro 2 mila, mentre l’importo massimo è di euro 75 mila. Se il cliente rimborsa la somma del prestito prima della sua naturale data di scadenza, la banca applica un importo dell’1% sul totale del rimborso finale dovuto.

Prestito multiplo: natura flessibile

Infine, possono essere posticipate una o più rate, così come può essere diminuito o aumentato l’importo con il quale mensilmente si rimborsa il prestito.

 

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!