LACTIMED al Salone del Gusto – Terra Madre

Lactimed-18

 

LACTIMED è un progetto dell’Unione Europea che ha lo scopo di promuovere la produzione e la distribuzione di prodotti lattiero-caseari tipici del Mediterraneo attraverso l’organizzazione di catene di valore.

I primi popoli a produrre formaggio furono quelli che vissero nella Mezzaluna fertile, ma è nel Mediterraneo che si è diffusa e radicata la sua produzione migliaia di anni fa, trasformando il latte di capre e pecore. Dove? Nelle isole greche, sui pascoli della Sicilia, lungo le coste dell’Italia meridionale, del Medio Oriente e del Nordafrica.

Dal libanese kechek el fouqara, un “formaggio” senza latte a base di grano fermentato in acqua e sale marino, alla feta DOP, emblema culinario della Grecia, dal Rise Pudding egiziano alle Provole dei Nebrodi e le ricotte informate siciliane. Il progetto LACTIMED si presenta all’edizione 2014 del Salone del Gusto – Terra Madre (23-27 Ottobre 2014, Torino, Lingotto Fiere) come un’occasione di incontro, conoscenza, apertura e dialogo.

200 metri quadrati di stand all’Oval (Stand 6A 060 – 6B 059). Degustazioni gratuite. Chef dei paesi ospiti. Incontri. Laboratori. Le cinque regioni del Mediterraneo – Tessaglia (Grecia), Biserta e Béja (Tunisia), Alessandria d’Egitto (Egitto), Valle della Bekaa (Libano), Sicilia (Italia) – riunite dal progetto europeo LACTIMED, presentano al Salone le proprie produzioni casearie tradizionali; la presenza dei produttori, gli incontri e le degustazioni in programma saranno l’occasione per scoprire e conoscere i prodotti lattiero caseari tipici di queste zone. Non solo un’alchimia di gusti, sapori e aromi. Ma anche le storie dei produttori e delle loro terre perché l’agricoltura familiare, alla quale è dedicata questa edizione di Terra Madre, è una risorsa fondamentale per il pianeta e LACTIMED vuole impegnarsi per valorizzare e far capire facendo, assaggiando, ascoltando e raccontando.

IL PROGETTO LACTIMED

LACTIMED è un progetto dell’Unione Europea che beneficia di un budget di €4,8 milioni finanziato al 90% dal programma ENPI CBC MED. Il progetto ha lo scopo di promuovere la produzione e la distribuzione di prodotti lattiero-caseari tipici del Mediterraneo attraverso l’organizzazione di catene di valore, sostenendo i produttori nei loro progetti di sviluppo e nella creazione di nuovi mercati per I loro prodotti. Il progetto è realizzato nell’ambito del programma ENPI CBC MED ed è co-finanziato dall’Unione europea. Da novembre 2012 a maggio 2015, ANIMA e I suoi 11 part-ners organizzeranno più di 100 attività mirate per i vari attori dei circuiti di valorizzazioni dei prodotti lattiero-caseari di Alessandria e Beheira (Egitto), La Beeka e Baalbeck-Hermel (Libano), Bizerte e Beja(Tunisia), Sicilia (Italia) e Tessalia (Grecia).

 

Il Programma europeo ENPI CBC Bacino del Mediterraneo è un’iniziativa di cooperazione transfrontaliera multilaterale finanziata dallo Strumento Europeo di Vicinato e Partenariato. L’obiettivo principale del Programma è quello di promuovere un processo di cooperazione armonioso e sostenibile nel Bacino del Mediterraneo, affrontando le sfide comuni e valorizzando il potenziale endogeno dell’area. Il Programma contribuisce agli sviluppi economico, sociale, ambientale e culturale della regione mediterranea attraverso il finanziamento di progetti di cooperazione. Attualmente partecipano al Programma i seguenti 14 Paesi: Cipro, Egitto, Francia, Giordania, Grecia, Israele, Italia, Libano, Malta, Autorità Palestinese, Porto-gallo, Spagna, Siria e Tunisia. L’Autorità di gestione comune è la Regione Autonoma della Sardegna (Italia). Le lingue ufficiali del Programma sono l’arabo, l’inglese e il francese.

L’Unione europea è composta da 28 Stati Membri che hanno deciso di mettere gradualmente in comune le loro competenze, le loro risorse e i loro destini. Insieme, nel corso di un periodo di allagamento durato 50 anni, hanno costruito una zona di stabilità, di democrazia e di sviluppo sostenibile, sempre nel rispetto della diversità culturale, della tolleranza e delle libertà individuali. L’Unione Europea è decisa a condividere i traguardi raggiunti e i propri valori con i popoli e Paesi al di là dei propri confini.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!