Una Vita anticipazioni 10-11-12 giugno 2019: Blanca aggredisce Ursula

Una Vita anticipazioni 10-11-12 giugno 2019: Blanca aggredisce Ursula
Una Vita anticipazioni 10-11-12 giugno 2019: Blanca aggredisce Ursula

Eccoci con le anticipazioni di Una Vita dei giorni 10-11-12 giugno. Inizia una scoppiettante settimana che promette suspense. Blanca, dopo aver partorito riceverà una terribile notizia riguardante il suo piccolo Moises. E mentre la figlia di Ursula sarà alle prese con questa crudele vicenda, altrove le cose per Inigo e Flora si metteranno piuttosto male. Vediamo cosa accadrà in queste tre avvincenti puntate di Una Vita.

Anticipazioni Una Vita, trame dal 10 al 12/6

Lunedì 10 giugno: Dopo aver partorito, da sola e in mezzo al nulla, Blanca riprenderà coscienza. Purtroppo si ritroverà a dover far i conti con un’amara realtà riguardante il suo bambino Moises. Una contadina le dirà che in realtà ha partorito una femminuccia e che è morta in in seguito al parto. La notizia sconvolgerà Blanca ma nutrirà dei forti dubbi su quanto appreso poiché si ricorderà di aver dato alla luce un maschio. Ursula, intanto sarà preoccupata per la fuga di sua figlia.

Martedì 11 giugno: In questa puntata di Una Vita, Blanca farà ritorno a casa ma accuserà sua madre di averle rapito il bambino e la aggredirà. Samuel sarà costretto ad intervenire onde evitare che sua moglie commetta follie. Nel frattempo, Diego apprenderà dell’accaduto è ne sarà molto sconvolto. Intanto, Flora si dirà convinta di aver visto in faccia il vero Inigo e informerà suo fratello dell’accaduto. Per tale ragione l’uomo dovrà rimandare la fuga con la sua bella Leonor.

Mercoledì 12 giugno: Samuel e Ursula si ritroveranno a discutere in maniera aspra. La dark lady accuserà il giovane Alday di non darsi da fare abbastanza ma, dopo il battibecco, Ursula si sentirà male. Nonostante le smentite da parte di sua madre, Blanca continuerà a non crederle e a dubitare di lei. La donna non accetterà minimamente il fatto che il bambino che portava in grembo sia morto. Insomma, la faccenda è destinata a intricarsi.