Home Spettacolo Papa Francesco, lo scherno di Fedez: “Ho altro da suggerirti”

Papa Francesco, lo scherno di Fedez: “Ho altro da suggerirti”

0
Papa Francesco, lo scherno di Fedez: “Ho altro da suggerirti”

Papa Francesco fa il verso a Fedez. Ebbene sì, dopo questa le abbiamo probabilmente sentite tutte. In un discorso il Santo Padre lo cita e immediatamente, il rapper ha pubblicato un post ad hoc dove cita la curiosa coincidenza. Quali parole il Pontefice prende, a sua insaputa, in prestito da Fedez? Quelle di una storica hit, Comunisti col Rolex.

Papa Francesco tira in ballo Fedez: il simpatico post del rapper

Il marito di Chiara Ferragni non è certamente uno sprovveduto. Da buon influencer escogita metodi sempre nuovi per accontentare gli sponsor pronte a pagarlo profumatamente, pur di venire inseriti in messaggi pubblicitari. Quanto raccontiamo non era però mai prima capitato. Inavvertitamente, Papa Francesco parafrasa due versi di Comunisti col Rolex, il brano inciso da Fedez insieme a J-Ax. in cui spiega che l’ideale è il socialismo reale. Quello sempre più social e sempre meno social.

Uno stralcio che trova un’analogia con il passaggio dell’omelia pronunciata da Sua Santità nella messa di Pentecoste in piazza San Pietro. Nell’era dei computer – ha dichiarato – si sta a distanza: solo contatti, più social ma meno sociali. Questo lo stimolo mandato ai fedeli, che hanno provocato il simpatico orgoglio del cantante.

Corso prontamente sui social, Fedez segnala che Papa Francesco ha citato un suo vecchio testo, ammettendo che, naturalmente, se ne sia reso autore a proprio insaputa. Dunque, a “Francy” indica che ha altro da suggerirgli, se vuole. L’estratto si è inserito in un discorso di più ampio respiro, che ha toccato le moderne metodologie di comunicazione, più precisamente il linguaggio utilizzato sui social network, il quale, spesso, si tramuta in una valvola di sfogo.

Papa Francesco: “Viviamo in una cultura dell’insulto”

Papa Bergoglio ha criticato la tendenza ad aggettivare, persino insultare. La cultura imperante dell’epoca prevede che sia dia peso all’aggettivo anziché al sostantivo delle cose. Ed è parte di un approccio culturale errato. Poi ci si rende conto che questo comportamento ferisce, a chi riceve l’insulto ma anche a chi insulta.

Durante l’omelia della messa di Pentecoste, il Pontefice ha aggiunto che la legge ‘occhio per occhio, dente per dente’ provochi solo e soltanto danni. Rispondendo al male con altro male, passando da vittime a carnefici, infatti, non si conduce una vita felice. Chi basa, invece, l’esistenza sugli insegnamenti religiosi, ascoltando lo Spirito Santo, porta pace dove c’è discordia, concordia dove c’è conflitto. Il riferimento a Fedez sarà stato notato dai più giovani?