Anna Falchi, confessione shock: ‘So cosa c’è dietro Pamela Prati’

Anna Falchi su Pamela Prati

Qualche ora fa, durante un intervento radiofonico a Radio Cusano Campus, Anna Falchi ha fatto delle dichiarazioni davvero scottanti. A proposito della clamorosa vicenda di Pamela Prati, una storia che tiene banco da tre mesi su giornali e tv, la soubrette ha dato detto qualcosa ben preciso:

“Conosco molto bene il caso e lo sto seguendo anche se non attentamente, so chi c’è dietro”.

L’impressione di Anna Falchi sulla vicenda Prati 

Parlando dell’ex prima donna del Bagaglino, la Falchi ha detto che quest’ultima abbia questa abitudine ormai da anni di inscenare finti matrimoni, come fece con Max Bertolani il suo storico ex, anni fa. Sta di fatto che la verità sulle sue relazioni sentimentali ancora non la sappiamo.

Fra Anna e la Prati non c’è mai stato un rapporto di amicizia, tuttavia ha voluto dire la sua. Intervenuta su Radio Cusano Campus, la donna ha riferito che non ha mai lavorato con lei e non ha mai avuto problemi con le sue colleghe donne, tutt’altro: nel mondo dello spettacolo c’è più invidia tra gli uomini che tra le donne, ha incontrato sempre prime donne-uomini in vita sua.

La presunta rivalità con Claudia Koll

Nel corso della lunga intervista, Anna Falchi ha parlato anche della presunta rivalità con Claudia Koll. La soubrette ha detto che con quest’ultima ha avuto un bellissimo rapporto lavorativo quando si trovarono a condurre insieme il Festival di Sanremo accanto a Pippo Baudo.

A quell’epoca i giornali scrissero che tra lei e Claudia ci fosse rivalità ma in realtà era tutto finto perché andavano molto d’accordo. Una volta funzionavano queste cose create da terze persone in modo spontaneo, ora invece ci pensano le agenzie che pensano a creare casi di gossip anche sui social.

In conclusione ha detto di essere molto contenta e orgogliosa di non avere haters ma solo persone a cui piace davvero, forse perché non prende mai posizioni a parte con la Lazio ma questo perché preferisce che rimangano soltanto una vetrina di immagine.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!