‘A Mosca ho ritrovato Ylenia…’: Al Bano Carrisi rompe il silenzio sulla figlia scomparsa

Ylenia Carrisi
Ylenia Carrisi

Al Bano Carrisi si confessa al magazine di gossp Oggi

Nel nuovo numero del magazine di gossip Oggi è contenuta una lunga intervista ad Al Bano, in occasione di un suo recente concerto a Mosca. Il cantautore di Cellino San Marco è tornato a toccare un tasto molto dolente, ovvero della primogenita Ylenia scomparsa nel nulla nel 1993 a New Orleans.

Da quel momento in poi non si è saputo più nulla della ragazza, anche se in questi anni ci sono state tantissime segnalazioni rivelatosi tutte infondate. Romina Power non si è mai arresa e spera di ritrovare la figlia ancora viva, mentre il Maestro Carrisi ha dichiarato la morte presunta nel 2014 presso il Tribunale di Taranto.

Il cantautore salentino torna a parlare della figlia Ylenia Carrisi

Intervistato dal settimanale diretto da Umberto Brindani, Al Bano ha rivelato che ha pensato di Ylenia. La prima volta che andò a Mosca arrivò con lei, che amava questa città. Entrambi stavano in un hotel attaccato alla Piazza Rossa. L’altro giorno, quando ci è tornato, il suo pensiero è stato per la primogenita.

Poi con gli occhi visibilmente commossi, il cantautore di cellino San Marco ha raccontato che in un mese Ylenia imparò a parlare e scrivere in russo, parlava e scriveva correttamente in cinque lingue. Amava passeggiare la sera e la notte nella Piazza Rossa e ora che è tornato a Mosca si è recato lì volentieri perché si è sentito accanto a lei. Per il Carrisi era un piccolo genio.

La scomparsa di Ylenia e le varie segnalazioni giunti in questi 25 anni

Ylenia Carrisi aveva solo ventitré anni quando fece perdere le sue tracce, ora ne avrebbe quarantanove. La madre Romina Power non ha mai creduto al suo decesso e spesso sui social network le dedica messaggi. La cantante statunitense e l’ex marito Al Bano sono concordi nel non dare credito alle scoperte che ogni tanto emergono sul caso di Ylenia.

Come nel 2018 quando un presunto detective tedesco disse di essere a conoscenza di dove si trovasse la ragazza. Di recente, invece, sarebbero emersi nuovi particolari dalle affermazioni della figlia del presunto assassino, Keith Jesperson, che per ora, però, non trovano nessun riscontro concreto.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!