Tragico scherzo nel torinese: ragazzo in gravi condizioni

adolescente ragazzoQual è la differenza tra uno scherzo e una cattiveria? Probabilmente ognuno di noi risponderebbe che la seconda è operata con l’intenzione precisa di procurare un danno ad un’altra persona, mentre il primo è frutto di un innocente tentativo di divertirsi. Vero, senza dubbio. Ma si può parlare ancora di scherzo quando episodi come quello del ragazzo in sovrappeso di Napoli gonfiato da un compressore si ripetono? I ragazzi, cosiddetti “bulli” , che celano le proprie azioni sotto l’innocente termine di “scherzo” , davvero non sono cattivi? Non sta di certo a noi giudicare, anche se il dubbio si impadronisce forte della nostra coscienza. Ieri mattina in una scuola di Cantalupa, nei pressi di Pinerolo (TO) un ragazzo è finito con urgenza in ospedale per la perforazione del retto a causa di uno “scherzo”. Durante una lezione di educazione fisica i ragazzi stavano facendo un esercizio chiamato “squat”, che prevede il piegamento sulle ginocchia trattenendo un bilanciere con le braccia. Durante l’esecuzione del movimento da parte di un alunno, un compagno burlone ha posizionato un bastone da palestra in corrispondenza del fondo schiena del primo, il quale si è conficcato l’oggetto con tutta la forza impiegata nell’esercizio. Immediatamente trasportato all’ospedale Edoardo Agnelli, il ragazzo ha subito una delicata operazione chirurgica, che gli ha salvato la vita, ma che probabilmente non lo tutelerà da gravi danni permanenti. Nonostante l’autore del gesto abbia parlato di scherzo, quindi di un atto non volontariamente lesivo, l’ospedale ha segnalato l’accaduto immediatamente alla Procura dei Minori di Torino.

Questo episodio ci porta certo alla mente la tragedia subita dal coetaneo di Napoli solo pochi giorni prima e altri fenomeni in cui il bullismo la fa da padrone, ma ci invita anche a riflettere sul valore che  gli adolescenti di oggi danno alla vita. E alle parole: mai più “scherzi” del genere.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Articolo precedenteChiellini: “Dovevo essere della Roma e tifo per il…”
Articolo successivoTwitter, lo streming musicale è servito con Audio Card
e Metamorfosi di K è un nuovo servizio che vende idee. Attraverso la costruzione di una profonda empatia con il cliente e una assoluta tutela della riservatezza dello stesso, creiamo su commissione: slogan titoli trovate pubblicitarie lettere formali lettere informali per ogni occasione (d'amore, di scuse, di ringraziamento, di auguri etc.) articoli comunicati stampa recensioni di film, libri, riviste, eventi culturali, fiere etc. saggi elaborazioni di progetti soggetti cinematografici e teatrali favole originali e personalizzate testi per canzoni poesie e ogni altra forma di scrittura creativa. Forniamo anche consigli e supporto per stesura di temi e tesi correzione formale di elaborati già scritti.Informazioni generali contatti: [email protected] cell: 3391396181I nostri ghost writer:LA BLATTA: laureata in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l'Università Cattolica di Milano, scrittrice e drammaturga, articolista freelance, esperta in educazione all'ecosostenibilità, dieta e cultura vegan e animalismo.LA TERZA GEMELLA: attrice, drammaturga, regista, sceneggiatrice, educatrice professionale esperta in pedagogia e letteratura per l'infanzia, direttrice artistica, organizzatrice di eventi culturali.