Nexus 6: in america gli operatori sono già pronti!

Finalmente si possono trarre i primi commenti sull’uscita del nuovo Nexus 6, che presenterà l’esperienza pura di Android 5.0 Lollipop. Considerazioni da fare sono quelle sul prezzo di listino del nuovissimo modello di smartphone di casa Google, in collaborazione con Motorola, che è di 649 dollari, non uno di più, non uno di meno. Di per sé, queste cifre per uno smartphone di fascia alta non spaventano più la gente, ma ora come ora anche un appassionato delle serie Nexus, abituato a non pagare più di 350 dollari per uno smartphone, difficilmente spenderà 649 dollari pur di comprare un ” top di gamma “.
download (4)
Il prezzo elevato di questo dispositivo proietta il Nexus 6 in un’altra fascia di livello, quella in cui spopolano i dispositivi all’avanguardia di Samsung e di Apple, che da tempo si danno battaglia per il primato. Ovviamente BigG è consapevole di poter competere con i due colossi mondiali e sa che vendere uno smartphone a quel prezzo risulta più difficile che venderlo a 350 dollari, motivo per cui Google ha cercato l’aiuto delle varie compagnie telefoniche  più importanti d’America, tra cui Verizon, At&t, T-Mobile e così via. Grazie a questi “patti”, BigG potrà dilazionare i pagamenti del proprio device con l’aiuto degli operatori di telefonia, che metteranno i consumatori nella condizione di poter acquistare il Nexus 6 offrendo piani tariffari favorevoli, i quali prevedono traffico voce, servizi di messaggistica e traffico dati. E non solo! Infatti per Google quest’alleanza con le compagnie telefoniche di spicco d’oltreoceano sfrutterà la potenza del marketing, pubblicizzando il proprio device un pò per tutto il mondo. Inoltre sfruttando questo metodo,  finora già sperimentato da Samsung e Apple, per BigG sarà più facile vendere il suo nuovo gioiellino, poichè il prezzo non spaventerà più i consumatori, che dovranno solamente versare la modica cifra di circa 30 dollari al mese, per avere nelle proprie un Nexus 6 e una buona promozione che consentirà di navigare in internet,  chiamare o messaggiare con i propri cari quando e quanto si vuole senza restrizioni.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!