Pressione alta, un aiuto dai cibi che contengono potassio: ecco quali

La pressione alta ovvero l’ipertensione è il risultato di una diversa serie di fattori che si combinano tra loro. Questi fattori sono di natura genetica, ambientale ad esempio stress, freddo, stile di vita inadeguato, ovvero alimentazione poco corretta troppo ricca di calorie e di grassi, eccesso di sigarette, ed eccessivo consumo di sale. Un’altra caratteristica dell’ipertensione è che non dà sintomi particolari, per cui si potrebbe avere una pressione superiore alla norma senza esserne consapevoli.

Nel caso in cui si manifesta i sintomi più frequenti sono i seguenti: vampate di calore al volto, cefalea, sangue dal naso, palpitazioni cardiache, ronzii, talvolta vertigini.

Nel nostro paese è molto difusa. In tutto il mondo colpisce un adulto su tre a partire dai 25 anni, circa un milardo di persone. Inoltre è un importante fattore di rischio per quanto riguarda l’infarto altre patolgie cardiache e l’ictus.

Ipertensione: i cibi per tenerla sotto controllo

Per tenere i valori della pressione sotto controllo un aiuto ci può venire dall’alimentazione. In particoalre i cibi che contengono il potassio sono molto importanti in quanto aiutano a tenere bassi i valori della pressione. Un consumo di alimenti nella dieta che contengono questo minerale viene associato infatti a una pressione  più bassa. Contemporaneamente per beneficiare di questi effetti va ridotto invece il consumo sdi cibi ricchi di sale, quali gli insaccati e gli alimenti in salamoia.

Secondo le linee guida internazionali, il fabbisogno  medio di un adulto è pari a 2 grammi circa al giorno. Una eventuale carenza di potassio nella dieta è causa di alterazioni dell’umore e di debolezza muscolare. Non è un caso infatti che negli integratori degli sportivi sia spesso presente proprio perché facilita il recupero dopo uno sforzo fisico o la performance atletica.

Potassio: in quali alimenti si trova

Il potassio lo si trova in molti alimenti. In particolare è contenuto nelle albicocche, negli agrumi e nelle banane. Tra gli ortaggi anche i pomodori rappresentano una ottima fonte di questo importante minerale. Il potassio si trova anche nella soia, nel pesce e nei cereali integrali. Può essere assunto anche mediante integratori a base di clorurio di potassio. In questo caso però è bene consultare prima il proprio medico curante.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!