Paolo Del Debbio contro il pubblico: “Vi pigliate un sacco di ceffoni”

Paolo Del Debbio
Paolo Del Debbio

Paolo Del Debbio scatenato a Dritto e Rovescio, il talk show tornato in onda dopo un prolungato stop. Con il passare delle settimane, il pubblico è diventato particolarmente rumoroso, quasi come uno stadio, pronto a inneggiare o ricoprire di fischi gli ospiti.

Paolo Del Debbio: “Se becco chi urla prende un sacco di botte”

Tra il serio e il faceto il giornalista toscano chiede alle persone presenti in studio che hanno preso e se può andare avanti. In caso contrario li avrebbe raggiunti e tempestati di ceffoni e se ne sarebbe accorti. Nel pubblico spuntano sorrisi mentre il conduttore prosegue e incalza: se becca chi urla piglia un sacco di mazzate.

Teso come una corda di violino, Paolo Del Debbio si ripete poco dopo, stavolta infastidito da Paolo Brosio. L’ex inviato del TG4 e naufrago all’Isola dei Famosi si trova lì per discutere delle apparizioni ma critica l’approccio del programma sull’argomento. Al che il padrone di casa perde nuovamente le staffe: non può rompere le p**le ogni cinque minuti. Poi domanda chi l’ha chiamato, certamente non lui.

La puntata trasmessa giovedì 20 giugno non ha potuto contare sulla partecipazione di Roberto Poletti, emigrato a Rai 1 dove dallo scorso lunedì conduce Unomattina Estate con la possibilità di una riconferma per il prossimo settembre. E sull’addio del collega Paolo Del Debbio ha preferito sorvolare. A prendere il posto Giorgio Sturlese Tosi, già inviato di Matrix e Quarto Grado.

Il precedente con Alessandro Cecchi Paone

Paolo Del Dubbio non è nuovo ad accese litigate nel programma, come accaduto lo scorso maggio. Allora erano ospiti Marco Rizzo e Daniela Santanché, esponenti di Partito Comunista e Fratelli d’Italia, entrambi apertamente antieuropeisti. Una posizione che aveva scatenato l’insurrezione di Alessandro Cecchi Paone, secondo cui bisognava ringraziare l’Europa per quanto successo 75 anni fa.

La nostra salvezza, nata per cancellare l’obbrobrio che fascisti e comunisti hanno creato, devastando il continente. Infine, si era lanciato contro la Santanchè: una fascista, se avessero vinto Mussolini e compagni non saremmo qui.

Quindi, Paolo Del Debbio aveva invitato il divulgatore di fermarsi perché stava esagerando. E apostrofato con un “p**la”. Alessandro aveva risposto che, sì, è un p**la libero e se ne diceva orgoglioso, meglio di loro che sono fascisti. Quindi Paolo Del Debbio aveva ordinato di chiudergli il microfono e, sentitosi dare del fascista, aveva invitato Cecchi Paone ad abbandonare lo studio. La puntata di Dritto e Rovescio andata in onda giovedì 20 giugno ha ottenuto buoni ascolti, seguito da 849mila spettatori con il 5.76% di share.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!