Adriana Volpe, chiude Mezzogiorno in Famiglia: il durissimo sfogo

Adriana Volpe

Con una mossa a sorpresa il direttore di Rai Due, Carlo Freccero, ha eliminato dal palinsesto della prossima stagione televisiva Mezzogiorno in Famiglia, malgrado i buonissimi ascolti ottenuti.

Alla guida del programma con Massimiliano Ossini, la conduttrice Adriana Volpe pare non abbia accettato serenamente la decisione assunta. Difatti quest’ultima attraverso i social si è lasciata andare ad uno sfogo nel vedere ascolti mediocri conquistati da alcuni trasmissioni come Realiti di Enrico Lucci.

Adriana Volpe: un fiume in piena

Adriana Volpe evidenzia che il concerto di Guè Pequeno ha registrato l’1.61% di share, l’esordio di Realiti in prime time 2,46%, spostato poi in seconda serata 3,7%. Eppure, è Mezzogiorno in Famiglia che chiude. Alla luce dei risultati in termini di auditel chiede perché debbano chiudere una produzione interna Rai e importare produzioni esterne. E quindi con vena provocatorio si interroga se questa sia davvero la Rai del cambiamento. Lo sfogo pubblicato, ovviamente, ha già scatenato polemiche infinite.

Sui social Adriana Volpe sembra davvero un fiume in piena. E dopo aver mosso apertamente critiche sulla posizione che la Rai ha preso sulla trasmissione nonostante il successo commerciale ha scelto di scagliarsi direttamente contro Enrico Lucci, il quale col suo Realiti non ha sicuramente conquistato risultati positivi.

Cosa ha detto Adriana Volpe? La popolare presentatrice di diversi programmi tv ideati da Michele Guardì ha chiesto delucidazioni sul compenso. Si augura che Lucci per sei puntate di Reality, come ha letto su vari articoli, non guadagni 500mila euro perché, qualora fosse sul serio così, in proporzione Fabio Fazio incasserebbe poco.

Carlo Freccero manderà una risposta alla prima donna di Mezzogiorno in Famiglia?

Insomma, pare davvero che Adriana Volpe sia in preda alla collera. E dalle affermazioni è evidente che i rapporti in seno alla Rai siano assoluti tesi. Con le dure dichiarazioni sui social, trentina ha alzato un bel vespaio, ragion per cui in tanti ipotizzano che presto il boss di Rai 2 Carlo Freccero risponderà per le rime, spiegandole perché abbia assunto determinate scelte. E chissà, visto il temperamento della ‘Volpina’ potrebbe scatenarsi un acceso botta e risposta tra i due via web.

Interpellato sul futuro di Adriana Volpe e Massimiliano Ossini l’autore e regista Michele Guardì ha svelato che questo gruppo non si scioglierà. Che abbia già in mente un nuovo progetto da sottoporre ai dirigenti Rai? Si scoprirà la verità, e soprattutto il futuro del team, quando la Rai annuncerà i palinsesti autunnali.

View this post on Instagram

Leggo quanto si scrive, anche a seguito di un mio post, e mi faccio ancora domande. Sono felice che programmi come il Collegio e The Voice of Italy , format ereditati dalle precedenti direzioni, abbiamo portato una crescita sul target dei giovani . Purtroppo poi ci sono stati progetti propri che hanno conseguito risultati deludenti : il concerto di Guè Pequeno 1,5 % , Realiti al 2,5% , Ziggy al 2,7%…. Ma confido ancora che la Rete possa rialzarsi. Rimangono però ancora senza risposta alcune domande per esempio : 1)è vero (come riportato da @ilfattoquotidianoit e poi ripreso da @davidemaggioit e da altri siti) che Enrico Lucci, per la conduzione di “Realiti”, ( se non sbaglio 6 puntate ) percepisca un compenso di 500.000 euro? Non si voleva il ridimensionamento degli stipendi e l’eliminazione degli sprechi di denaro pubblico? @movimento5stelle 2)E ancora: perchè chiudere un programma interno che, quanto ad ascolti, ha sempre conseguito lo share più alto del daytime e il doppio della media della rete? ( se poi pensiamo ai costi ,con due puntate di realiti si realizzano venti puntate di mezzogiorno in famiglia) 3)perchè preferire produzioni esterne essendo la Rai in grado di realizzarle al proprio interno grazie alle sue alte e indiscusse professionalità? E avrei ancora tanto altro da chiedere e da dire, ma facciamo un passo per volta…

A post shared by adriana volpe (@adrianavolpereal) on