Gravissimo lutto per Vittorio Brumotti: ‘Piccolo mio, mi mancherai….’ (Foto)

Vittorio Brumotti

L’inviato del tg satirico Striscia la Notizia è in lutto

Qualche ora fa Vittorio Brumotti, storico inviato di Striscia la Notizia è stato colpito da una grave perdita. Il conduttore di Paperissima Sprint Estate ha voluto ricordare il suo cane che purtroppo non c’è più con un commovente post sul suo profilo Instagram. Ma andiamo a vedere nello specifico cosa è accaduto.

Vittorio Brumotti ha perso il suo cane Chupa

Vittorio Brumotti, inviato di Striscia la notizia, qualche ora fa dopo tredici anni di vissuti insieme si è trovato a dover salutare per sempre il suo amico pelosetto.

Attraverso il suo account IG, il campione di bike trial ha dedicato un commovente post a Chupa, il cagnolino che viveva con il padre e la madre dal momento che lui è sempre in giro per motivi professionali. Accanto allo scatto che mostra l’animale, Brumotti ha scritto questo messaggio:

“Il mio amico Chupa è andato tra le nuvole! Piccolo mio sei arrivato quando ho vinto il mondiale di bike trial nel 2006 hai visto tutte le mie avventure e disavventure! Mancherai tanto a Mamma Lisa e Papà Claudio che ti hanno cresciuto come un bambino! W gli animali! Ciao Chupa volaaaaaa”.

(Continua dopo il post)

Ma chi è Vittorio Brumotti oltre ad essere l’inviato di Striscia la Notizia?

Vittorio Brumotti è nato il 14 giugno del 1980 a Finale Ligure. Il padre è ligure mentre la madre originaria dalla Calabria. Attualmente vive a Milano e a undici anni ha iniziato a praticare bike trial. Il 39enne, infatti, è entrato dieci volte nel Guinness dei Primati grazie ad incredibili imprese sportive.

Fino a otto anni fa è stato impegnato sentimentalmente con la stilista Roberta Armani. Mentre dal 2012 al 2017 ha avuto una storia d’amore molto importante alla soubrette sarda Giorgia Palmas. Dal 2018 è legato alla professoressa de L’Eredità Annachiara Zoppas. Per il momento tutti i giorni alle 20:35 su Canale 5 conduce Paperissima Sprint Estate con le Veline Shaila e Mikaela e il Gabibbo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)