Rita Dalla Chiesa distrutta racconta il dramma che l’ha colpita (FOTO)

Rita Dalla Chiesa confessa: ‘Sono malata’

Rita Dalla Chiesa distrutta

Rita Dalla Chiesa distrutta racconta il dramma che l’ha colpita. L’ex moglie di Fabrizio Frizzi non le manda a dire. La conduttrice e opinionista di Marco Liorni è sempre pronta a dire la verità e non si è sottratta nemmeno in quest’intervista.

Rita Dalla Chiesa, nella sua ultima intervista a Libero ha rivelato qual è la sua posizione in merito a quanto trapelato dalla stampa nei mesi scorsi. Forum? Non è stata una perdita voluta, anzi…le è stato quasi sottratto con forza. (Continua dopo la foto)

Rita Dalla Chiesa, la confessione su Fabrizio Frizzi: "in passato mi ha tradito"

In quasi 40 anni di carriera, Rita Dalla Chiesa ha condotto ogni tipo di programma tv. Ma anche ora che non ha una trasmissione tutta sua pur avendo ancora tanto da dire e dare al pubblico come artista e professionista. Forse proprio per questo, il libro che ha pubblicato qualche mese fa, è stato quasi un parto necessario.

‘E’insopportabile’

Al giornalista di Libero che le chiede se un po’ le manca condurre un programma, la conduttrice non può che rispondere affermativamente:

«MI PIACEREBBE MA NON SGOMITO, SONO STATA PROTAGONISTA PER 32 ANNI MA ORA HO ALTRE PRIORITÀ. MI DISPIACE PIUTTOSTO CHE MEDIASET SI SIA COMPLETAMENTE DIMENTICATA DI ME. MA PER FORTUNA IN RAI MI VOGLIONO BENE, ANCHE ELEONORA DANIELE MI CHIAMA SPESSO COME OPINIONISTA A STORIE ITALIANE».

Ma la domanda sul programma che l’ha fatta conoscere al pubblico italiano, Forum, non poteva mancare. Rita conferma che il programma proprio non riesce a guardarlo, per lei vedere un’altra persona al suo posto è insopportabile.

Appuntamento tra donne

Ebbene sì, Sguardi al femminile è la rassegna letteraria, organizzata dagli assessorati alla Cultura e alle Pari opportunità del Comune di Parma, in programma il 3, il 10 e il 25 luglio, alle ore 21, nel chiostro della pinacoteca Stuard dell’ex monastero benedettino di San Paolo.

Tre appuntamenti con tre voci di donna che guardano al mondo, che raccontano i loro vissuti, che raccontano di una società che le vede protagoniste e spettatrici. Leggere il femminile e narrarlo, mettere a nudo emozioni e darne conto, dare voce e storie ad altri da sé che si sono incontrati sul proprio cammino, ricordare, narrare, diventare parte e donarsi. Libri che raccontano storie di emozioni, di passioni, di dolori e perdite, di ritrovamenti.

Le tre storie raccontate da Francesca Pieri, Rita Dalla Chiesa e Cristina Cattaneo in tre libri diversi esplorano l’altro in un continuo passaggio fra un io soggettivo e un altro da sé che si riconosce come parte importante per narrare la propria storia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!