Filetti di pesce alla birra

Il piatto del giorno: filetti di pesce alla birra

La ricetta scelta per voi quest’oggi è quella dei filetti di pesce alla birra, secondo piatto di pesce oggettivamente un po’costoso, ma molto originale, gustoso e saporito, idealmente accompagnato dalla stessa birra bionda usata per la cottura oppure da una bottiglia di vino bianco secco. Vediamo, quindi, come si realizza questa pietanza.

 

Ingredienti per 4 persone:

500 g di pesce d’acqua dolce (trota, carpa, coregone)

500 ml di birra chiara calda

5 piccoli scalogni spellati

50 g di burro

1 foglia di alloro

1 mazzetto di prezzemolo

1 rametto di timo

250 g di champignons

il succo di 1/2 limone

sale e pepe

Per la salsa:

40 g di burro

20 g di farina

il liquido della cottura del pesce

 

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 50 minuti

Attrezzatura occorrente: una pesciera e una pirofila a bordi medi

 

Preparazione:

Pulire il pesce, lavarlo, asciugarlo e ricavarne dei filetti tenendo da parte le teste, le lische e le spine, che verranno poste nella pesciera, coperte a filo con acqua. Salare, pepare e lasciare cuocere a fuoco molto basso per un quarto d’ora.

Eliminare teste e lische e filtrare il liquido, rimettendolo sul fuoco. Aggiungere quindi la birra calda e gli scalogni. Legare insieme il prezzemolo, l’alloro e il timo, unire anche questi e infine posare sopra a tutti il resto i filetti di pesce. Lasciar cuocere per quindici minuti a fuoco medio.

Pulire intanto accuratamente i funghi, lavarli, affettarli sottilmente e farli stufare lentamente in un tegame con il burro per circa venti minuti o fino a quando saranno cotti. Tritarli grossolanamente, disporli nella pirofila e adagiarvi sopra i filetti di pesce ormai cotti e ben sgocciolati; spolverizzarli con pepe macinato al momento e tenerli in caldo.

Fare intanto ridurre a fuoco vivace il liquido di cottura del pesce ad un quarto del suo volume e incorporarvi il succo di mezzo limone.

In un’altra casseruola far sciogliere il burro, versarvi la farina a pioggia e, rigirando con un cucchiaio di legno, diluirla con il liquido di cottura del pesce.

Continuare a mescolare fino a quando la salsa risulterà ben legata, versarla sui filetti di pesce tenuti in caldo e servire.

 

L’appuntamento con la prossima ricetta è, come di consueto, fissato per domani; intanto, se volete restare sempre aggiornati con i miei articoli di attualità, spettacolo e cucina, potete chiedermi l’amicizia cliccando qui e se siete alla ricerca di idee gustose per i vostri amici intolleranti al glutine, potete seguirmi mettendo il vostro like qui.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
admin: