Pierluigi Diaco perde il controllo e sbotta così, ecco cos’è successo (FOTO)

Pierluigi Diaco perde il controllo

Pierluigi Diaco perde il controllo. Ha perso la pazienza e si è lasciato andare a un’inaspettata sfuriata in diretta a Io e te su Rai1 contro Vira Carbone, sua ospite in studio. Il motivo? Lo squillo del telefono della Carbone. (Continua dopo la foto)

Il bravo Diaco è al timone della nuova striscia pomeridiana sulla rete ammiraglia di Viale Mazzini e nella puntata di giovedì stava trattando proprio il tema dell’invadenza degli smartphone nella vita quotidiana e l’ospite stava parlando della sua esperienza personale in famiglia, spiegando che lei ha deciso di mettere a tavola un cestino dove tutti, comprese le sue quattro figlie, devono riporre tutti i cellulari ai momenti dei pasti. Insomma, una strigliata agli ospiti, ogni tanto, non guasta affatto.

Recita il Vangelo

Nella puntata di venerdì 12 luglio 2019, Pierluigi Diaco in diretta su Rai1 ha letto il Vangelo. Il conduttore si è trasformato in un vero sacerdote, come lui stesso si è battezzato poco dopo, e ha offerto ai telespettatori “parole universali” che permettono, soprattutto nei momenti più difficili della vita, di essere attraversati da “un senso di pace“.

Il giornalista ha introdotto l’inconsueto televisivo raccontando di aver trascorso la notte a leggere i messaggi del pubblico che lo hanno commosso. Quindi, dopo aver definito il Vangelo, “un capolavoro letterario“, ha letto le Beatitudini di Matteo. Apprezziamo il suo lato molto sensibile ed ecclesiastico.

Chi è Pierluigi Diaco?

Quella di Pierluigi Diaco è una storia di grande ambizione, ripagata dal successo professionale e personale. Conduttore radio e tv, autore e soprattutto giornalista. Cosa si cela dietro la sua carriera? Vi sveliamo la biografia e la vita privata dell’uomo indicato come successore di Tiberio Timperi al timone de La Vita in diretta Estate. Il giornalista Pierluigi Diaco è nato a Roma, sotto il segno del Cancro, il 23 giugno 1977. Sin dalla tenera età ha militato nell’Azione Cattolica, attivo nella parrocchia di San Melchiade di Labaro (periferia nord della Capitale).

Diaco è tra i fondatori del Coordinamento Antimafia (insieme ad Andrea Scrosati, con cui ha scritto il libro sul gesuita Ennio Pintacuda). L’esordio giornalistico risale al 1995, su TMC. Ha condotto un programma, Generazione X, causa di polemiche per il titolo comune alla trasmissione Mediaset condotta da Ambra Angiolini. Il passaggio alla Rai lo ha visto al timone di alcuni format, sino a C’è Diaco, approfondimento per Sky Tg 24.